Aprire un’Agenzia di Pratiche Auto – Guida Completa

Aprire un’Agenzia di Pratiche Auto – Guida Completa

Il settore delle pratiche auto risulta oggi un buon investimento imprenditoriale in quanto risponde ad una necessità sentita da parte di chiunque possegga un mezzo di trasporto motorizzato.

Vediamo dunque in questa guida completa come aprire un’agenzia di pratiche auto, di cosa si occupa l’attività, cosa serve, i requisiti e l’iter burocratico, nonché i costi e gli investimenti necessari.

 

Leggi anche: Come aprire un PRA in franchising

Scopri le migliori opportunità del settore: Franchising Pratiche Auto

DI COSA SI OCCUPANO LE AGENZIE PRATICHE AUTO

Le agenzie pratiche auto, anche note come studi di consulenza automobilistica, si occupano di servizi eterogenei rivolti al settore della mobilità.

Tra questi, per citarne i primari, troviamo:

  • consulenze di vario genere
  • disbrigo pratiche e documenti
  • pagamento bollo
  • passaggio di proprietà
  • demolizione
  • immatricolazione
  • rinnovo della patente
  • visure, duplicati ed aggiornamenti
  • e molto altro ancora

C’è sempre la possibilità di affiancare all’agenzia pratiche auto una seconda attività, per incrementare la redditività del business ed il target di riferimento. Un esempio è la possibilità di offrire anche altre tipologie di servizi, diventando a tutti gli effetti un centro multi servizi, o ancora affiancare l’agenzia pratiche auto ad una scuola guida.

REQUISITI, ITER E LICENZE PER APRIRE UN’AGENZIA PRATICHE AUTO

Per aprire un’agenzia pratiche auto sarà necessario rispettare uno specifico iter burocratico, possedere diversi requisiti e richiedere molte abilitazioni e licenze. Si consigli dunque di informarsi presso lo SUAP riguardo all’iter, che può prevedere requisiti differenti o aggiuntivi a livello locale, ed affidarsi ad un commercialista esperto per il disbrigo di tutte le pratiche.

Le agenzie pratiche auto sono sottoposte alla legge n° 264 del 8 Agosto 1991 che “disciplina l’attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto”.

I principali requisiti necessari ad aprire un’agenzia di pratiche auto sono:

  • Autorizzazione rilasciata dal Settore Viabilità e Trasporto della Provincia (il numero di autorizzazione rilasciate hanno cadenza annuale e sono limitate in base alle caratteristiche del mercato locale)
  • Attestato di Idoneità Professionale all’Esercizio dell’attività di Consulenza (viene rilasciato dalla Direzione Generale della Motorizzazione Civile dopo il superamento di una prova scritta, questa si può sostenere massimo due volte l’anno e le date vengono comunicate mediante bando pubblico)
  • Locali con categoria catastale C/1 o A/10

Il titolare dell’agenzia pratiche auto dovrà inoltre avere i seguenti requisiti personali:

  • cittadino italiano, europeo o extracomunitario regolarmente residenti in Italia
  • maggiore età
  • diploma di scuola superiore
  • assenza di fallimenti, condanne, interdizioni o altre misure restrittive penali, amministrative o commerciali
  • adeguata capacità finanziaria da presentare mediante l’attestazione di un importo di circa 51 mila euro

Infine, per aprire un’agenzia pratiche auto sarà necessario adempiere al consueto iter burocratico previsto per le attività commerciali, ovvero:

  • Apertura Partita Iva
  • Scelta del regime fiscale e contabile
  • Costituzione della Società
  • Iscrizione al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio
  • Comunicazione di Avvio Attività al Comune
  • Apertura delle posizioni INPS ed INAIL

 

 

Visiona le migliori opportunità nella sezione: Franchising Pratiche Auto

I COSTI E L’INVESTIMENTO PER UN’AGENZIA PRATICHE AUTO

Per aprire un’agenzia pratiche auto sarà necessario individuare un locale idoneo, con corretta destinazione, posto in location strategica, e con una dimensione di circa 30 – 50 mq.

Per far fronte a tutti i costi di avvio e gestione iniziali, quali adeguamento, messa a norma, eventuali piccole ristrutturazioni, allestimento, fornitura di arredi ed attrezzature basilari, acquisto dei software e di tutti gli altri elementi necessari all’attività, campagne marketing e di comunicazione, adempimenti burocratici e consulenze, affitto ed utenze, assunzione di personale, e così via, sarà necessario un investimento iniziale non inferiore ai 20.000 / 30.000 euro circa.

Una voce di costo ancora più importante, che andrà obbligatoriamente affrontata per aprire un’agenzia pratiche auto, è la richiesta di una fidejussione pari a circa 51.000 euro. Questa sarà indispensabile ad attestare la capacità finanziaria dell’ufficio pratiche auto, un requisito fondamentale per ottenere l’abilitazione ad avviare l’attività.

APRIRE UN’AGENZIA PRATICHE AUTO IN FRANCHISING

Scegliere di aprire un’agenzia pratiche auto in franchising permette di accedere a numerosi vantaggi competitivi ed agevolazioni riservate.

Prima fra tutte, aprendo un’agenzia pratiche auto in franchising si potranno sfruttare le licenze ed abilitazioni già ottenute dalla casa madre, riducendo dunque i costi e le tempistiche di avvio per l’affiliato.

Inoltre, grazie al franchising non sarà nemmeno più necessario richiedere la fidejussione, in quanto questa sarà già stata garantita dalla casa madre.

Infine, aprendo un’agenzia pratiche auto in franchising si potranno sfruttare tutti gli altri vantaggi competitivi tipici del rapporto di affiliazione come sfruttamento della visibilità e del brand, campagne di comunicazione centralizzate, supporto burocratico, trasferimento di know-how ed esperienze, formazione, aggiornamenti, supporto ed assistenza a 360°, forniture chiavi in mano ed agevolazioni economiche riservate.

Aprire un’agenzia pratiche auto in franchising richiede un investimento complessivo compreso tra 10.000 e 15.000 euro circa.

 

Leggi anche: Come aprire un PRA in franchising

Scopri le migliori opportunità del settore: Franchising Pratiche Auto

 

Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type