Aprire un Autonoleggio in Franchising

Aprire un Autonoleggio in Franchising

Per coloro che vogliono diventare imprenditori nel settore delle auto, un’interessante idea di business che potrebbe risultare, con le dovute accortezze, un investimento vincente, sono gli autonoleggi in franchising.

Aprire un autonoleggio potrebbe oggi dare vita ad un business redditizio e potenzialmente molto longevo, specialmente se si decide di affidarsi ad una rete consolidata ed esperta già operativa con successo nel settore. L’affiliazione ad un franchising permette infatti di avere una guida esperta e completa per l’avvio e la gestione del proprio autonoleggio, evitando di fare errori e limitando sia i costi di avvio che il rischio di fallimento.

 

QUI trovi i migliori Franchising di Autonoleggio

IL MERCATO E SETTORE ATTUALE:

Il mercato del noleggio di auto, moto, fugoni e veicoli commerciali è in crescita negli ultimi anni, complice anche la diffusione sempre maggiore delle reti franchising del settore. A crescere parallelamente è dunque anche la concorrenza che il settore presenta. Per avere successo è quindi necessario sapersi distinguere dalla concorrenza grazie ad originalità del format, qualità e professionalità dei servizi, solidità e notorietà del brand, strategie comunicative efficienti e convenienza dei prezzi.

A contribuire al trend positivo del settore dell’autonoleggio sono diversi fattori, tra cui: nuovi ritmi ed abitudini di vita dei consumatori, attenzione crescente all’impatto ambientale di possedere un’auto, una sempre maggiore flessibilità delle nuove generazioni, necessità di abbattere i costi legati ad un’auto di proprietà, ampio ed eterogeneo target di riferimento.

Inoltre, gli autonoleggio di maggior successo oggi offrono diversi vantaggi al cliente finale e servizi dal valore aggiunto capaci di incrementare la redditività del business e di fidelizzare maggiormente la clientela: servizi professionali e completi, assistenza completa (anche stradale), garanzie di qualità, prezzi di noleggio altamente competitivi, assicurazioni, possibilità di noleggio a breve / medio / lungo termine, servizi dal valore aggiunto come sharing e leasing, ampia gamma di veicoli da noleggiare (auto, moto, veicoli commerciali, furgoni e van, auto elettriche, auto ibride, micro-veicoli elettrici).

I potenziali clienti di un autonoleggio in franchising sono sia privati che enti ed aziende. La clientela degli autonoleggi è eterogenea, così come i relativi bisogni. Diversi saranno infatti i servizi e l’assistenza da offrire a chi noleggia un’auto o un furgone in vacanza, per spostamenti e trasferte di lavoro, per un evento o un matrimonio oppure per un trasloco.

Si potrà decidere di specializzarsi su un determinato target o tipologia di noleggio, oppure aprire un autonoleggio in franchising completo che offra noleggi a breve, medio e lungo termine, con o senza conducente e con veicoli sia ad uso privato che ad uso commerciale, anche elettrici ed ecologici.

 

Scopri tutti i format di successo e cosa offrono i migliori Franchising oggi attivi in Italia nel settore Auto, Moto ed Eco-Veicoli.

 

ITER E REQUISITI:

Aprire un autonoleggio, che sia in autonomia oppure in franchising, non richiederà particolari esperienze pregresse o competenze. L’iter di avvio tuttavia potrebbe risultare insidioso, lungo e complicato per chi si affaccia per la prima volta al mondo dell’imprenditoria.

Aprire un autonoleggio in franchising permette invece di avere formazione specifica, consulenza ed assistenza, anche legale e burocratica, nonché un costante affiancamento e supporto per ogni aspetto sia prima che dopo e durante l’avvio del centro di noleggio.

Se per aprire un autonoleggio con autista sarà necessaria una specifica licenza, non viene invece richiesta alcuna licenza per l’avvio di un autonoleggio senza autista, nel quale a guidare sarà lo stesso cliente.

Per aprire un autonoleggio in franchising sarà necessario seguire il seguente iter burocratico:

  • Dichiarazione di inizio attività al Comune (almeno 30 gg prima dell’apertura)
  • Apertura partita iva
  • Iscrizione al registro delle imprese (Camera di Commercio)
  • Possedimento della patente di guida
  • Possedimento dello spazio necessario per il parco auto / autorimessa
  • Messa a norma del locale
  • Autorizzazione antincendio nel caso si posseggano più di 9 vetture o per metrature molto ampie (i parametri possono variare localmente)
  • Invio al Comune delle planimetrie e dei dati di tutte le vetture possedute e noleggiate

Per tutto, sarà il franchisor ad offrire costante supporto, nonché tutte le documentazioni, i manuali di gestione e la contrattualistica per i noleggi, supportando l’affiliato per l’iscrizione alle dovute assicurazioni e per ogni altro adempimento burocratico / legale / fiscale / commerciale. Nel caso in cui si apra un autonoleggio in autonomia si consiglia invece di informarsi presso lo SUAP locale in merito a tutti gli step burocratici ed amministrativi, nonché ai requisiti legali necessari, oltre ad affidarsi ad un commercialista per tutte le pratiche di avvio.

Anche per quanto riguarda le auto da noleggiare, il franchising offre importanti semplificazioni. Non è infatti necessario un acquisto diretto dei mezzi da noleggiare, ma è spesso la stessa casa madre ad offrire agli affiliati le auto / moto di proprietà della rete in comodato d’suo, risparmiando così all’affiliato l’ingente investimento che sarebbe necessario per l’acquisto delle auto, moto e furgoni.

 

I COSTI ED I VANTAGGI DEL FRANCHISING:

Per aprire un autonoleggio in franchising, l’investimento iniziale richiesto va da un minimo di 3.000 euro sino ad un massimo di 40.000 / 50.000 euro.

Ad incidere sull’investimento sono diversi fattori. A partire dalla necessità o meno di acquistare i veicoli, passando per la dimensione dell’attività e del locale, e per il numero e tipologia di veicoli noleggiati. Anche la notorietà del brand franchising scelto, nonché i servizi offerti all’affiliato ed inclusi nel format, incideranno sull’investimento richiesto che generalmente si intende “chiavi in mano” e comprensivo perciò di tutto il necessario per avviare e gestire l’attività.

Oltre all’utilizzo di un marchio noto e consolidato (e della relativa reputazione e visibilità), nonché di un format già testato sul mercato e dal comprovato successo, aprire un autonoleggio in franchising permette anche di usufruire delle campagne marketing a livello nazionale centralizzate, sia online che offline, e del sito web / APP ufficiale che permette spesso ai clienti di effettuare il booking online dei noleggi o del “noleggio a domicilio”, ovvero con la consegna dell’auto nel luogo indicato dal cliente.

L’affiliato che deciderà di aprire un noleggio auto in franchising sarà supportato e seguito anche per quanto riguarda la valutazione e la scelta della location, l’allestimento, le forniture, i software e datadabe di gestione, il materiale brandizzato e promozionale, la formazione del personale, il trasferimento del know-how, nonché l’utilizzo corretto delle modalità gestionali / organizzative collaudate e semplificate.

 

QUI trovi i migliori Franchising di Autonoleggio

 

Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type