Aprire un Bowling

Aprire un Bowling

In questa guida vediamo come aprire un bowling partendo da zero: cosa serve, iter, costi e consigli per avere successo nel mercato attuale.

 

Scopri le migliori offerte del settore: Franchising Intrattenimento

Leggi anche: Quanto Costa Aprire un Bowling

COSA SERVE

Aprire un bowling potrebbe essere una scelta redditizia se si sceglie con attenzione il mercato in cui insediarsi e si intercetta strategicamente il proprio target potenziale di clientela. Tuttavia per aprire un bowling con successo sarà indispensabile effettuare scelte strategiche vincenti e pianificare tutto nel minimo dettaglio.

ANALISI PRELIMINARI:

Per aprire un bowling di successo sarà prima di tutto necessario effettuare le dovute analisi preliminari riguardanti il mercato locale, il settore, le tendenze, la concorrenza ed il target. Queste saranno la base di una pianificazione vincente.

LOCALE E LOCATION:

La scelta della location avrà un ruolo chiave molto strategico per questa tipologia di business. Anche il locale dovrà presentare specifiche caratteristiche ed avere dimensioni sufficienti ad ospitare le piste da bowling.

TARGET:

Individuare il proprio target primario di riferimento sarà fondamentale per determinare le strategie comunicative e di prezzo, ma anche per la scelta di una location strategica. Un bowling può tuttavia rivolgersi potenzialmente ad un target molto eterogeneo. Andranno quindi pianificate strategie mirate e differenziate per incontrare con successo i bisogni delle differenti categorie di potenziali clienti.

DEFINIZIONE DEL FORMAT:

Sulla base delle considerazioni iniziali andrà scelto il format da dare al proprio bowling definendo le specifiche del business ed effettuando le necessarie scelte gestionali ed organizzative di base.

SERVIZI AGGIUNTIVI:

Oltre ad offrire la possibilità di giocare a bowling, alla sala da bowling con le piste si potranno aggiungere differenti servizi dal valore aggiunto come sala giochi per bambini, altre tipologie di intrattenimento come biliardo e giochi da tavolo, servizi di bar e caffetteria, servizio di ristorazione, e così via. Chiaramente ogni servizio aggiuntivo può portare maggiori guadagni, ma porterà con sé anche costi ed adempimenti in più.

PROGETTAZIONE:

In base alle analisi ed alle scelte preliminari andrà pianificato e progettato il business nel dettaglio, tramite la redazione di un dettagliato business plan, completo dei prospetti, dei dettagli e dei documenti necessari.

REPERIMENTO CAPITALI:

Una parte importante quando si decide di aprire un bowling sarà il reperimento dei capitali necessari all’avvio. Aprire un bowling può infatti risultare molto dispendioso economicamente, anche se non si aggiungono servizi aggiuntivi. Per questa ragione sarà necessario aggiungere ad eventuali capitali propri anche capitali provenienti da finanziamenti pubblici, finanziamenti privati o soci di capitali.

RIFORNIMENTI:

Un elemento chiave nella riuscita del business sarà anche la scelta dei fornitori e dei canali tramite cui acquistare le piste da bowling, la pavimentazione, le attrezzature e gli accessori, l’abbigliamento, i software, i prodotti per pulizia e manutenzione, le divise, le insegne, ed in generale tutto quanto necessario al business.

ALLESTIMENTO:

Un corretto allestimento della sala da bowling può davvero fare la differenza nel successo dell’attività. Questo dovrà essere funzionale ed a norma, ma allo stesso tempo accattivante per i clienti. Andrà fatta attenzione anche all’accessibilità. La sala da bowling dovrà infatti essere facilmente e comodamente fruibile anche da persone con disabilità, anziani e bambini, per offrire sempre la miglior esperienza possibile ai clienti. Andranno poi allestite tutte le differenti aree aggiuntive eventualmente presenti come sala ristorazione, bancone bar, negozio, ecc.

MARKETING E COMUNICAZIONE:

Andranno poi curate le campagne comunicative e di marketing, la presenza online e sui social, offrendo sconti riservati, raccolta punti ed organizzando eventi e tornei volti ad attirare nuova clientela ed a fidelizzare quella esistente.

ITER E REQUISITI

Aprire un bowling richiederà requisiti ed adempimenti differenti a seconda del format del business e dei servizi che si offrono al suo interno. Diversi saranno infatti i requisiti nel caso in cui si decida di aprire un bowling semplice oppure un locale con presenza aggiuntiva, per esempio di servizi ristorativi o sala slot.

A titolo esemplificativo, per aprire un bowling sarà necessario adempiere al seguente iter burocratico di base, considerando che non saranno generalmente necessarie specifiche licenze o qualifiche.

  • Apertura Partita Iva
  • Iscrizione al Registro delle Imprese
  • Comunicazione di Inizio Attività al Comune
  • Apertura posizioni INPS ed INAIL
  • Stipula delle necessarie Assicurazioni
  • Certificazione Anti Incendio da parte dei Vigili del Fuoco
  • Messa a norma dei locali e degli impianti

A livello locale possono essere necessari ulteriori adempimenti o requisiti. Per questa ragione sarà sempre bene informarsi presso lo SUAP di riferimento e sfruttare la consulenza e la guida di un commercialista.

COSTI ED INVESTIMENTO

Aprire un bowling risulta particolarmente costoso. Stimare quanto costa aprire un bowling è particolarmente complesso in quanto gli elementi da considerare sono molteplici e molto vari.

I costi per aprire un bowling saranno influenzati ad esempio dalla tipologia ed ampiezza del locale, dal suo stato di partenza, dagli interventi di allestimento e manutenzione necessari, dai canali di fornitura, e da moltissimi altri aspetti.

Solo per acquistare le piste da bowling e la relativa struttura possono essere necessari circa 100.000 euro di capitale. A questi andranno aggiunti tutti gli altri costi amministrativi e gestionali, per utenze ed affitto del locale, per allestimento e fornitura degli altri elementi necessari, nonché per marketing, personale e quant’altro.

A titolo puramente esemplificativo dunque per aprire un bowling può essere necessario un investimento minimo di oltre 200.000 euro, anche riducendo al minimo i costi.

AFFILIAZIONE IN FRANCHISING

Una scelta fondamentale quando si decide di aprire un bowling riguarda la formula manageriale e gestionale. È infatti possibile aprire un bowling in totale autonomia oppure scegliere di affiliarsi ad un network in franchising.

Se la prima opzione permette una totale libertà decisionale, prevede anche maggiori costi e maggiori responsabilità. La seconda opzione permette invece di avviare un bowling con notevoli semplificazioni gestionali ed accordi economici particolarmente vantaggiosi, tuttavia obbliga al rispetto di specifici standard determinati dalla casa madre.

 

Scopri le migliori offerte del settore: Franchising Intrattenimento

Leggi anche: Costi per Aprire un Bowling

 

Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type