Aprire un Brico in Franchising

Aprire un Brico in Franchising

In questa guida completa vediamo come aprire un negozio di bricolage in franchising partendo da zero.

Analizzeremo i dati del mercato, i costi ed i requisiti necessari, nonché quello che offrono i migliori network in franchising operativi nel settore.

 

Leggi anche la guida: Aprire un Negozio di Arredamento

Scopri i migliori marchi del settore: Franchising Bricolage

IL MERCATO

Il mercato italiano relativo a bricolage, fai da te, ferramenta ed in generale a tutti i prodotti e servizi che riguardano casa e giardino, sta vivendo un momento florido.

Complici le nuove abitudini dei consumatori moderni, influenzate anche dal periodo pandemico, la casa ed il giardino assumo un ruolo sempre più centrale nella vita quotidiana, portando sempre più persone ad incrementare la spesa media dedicata a renderli più funzionali, piacevoli ed accoglienti.

Secondo i dati rilasciati da GFK il mercato italiano relativo a ferramenta e fai da te vale 16.6 miliardi di euro con una crescita del mercato relativo al miglioramento della casa del + 6% rispetto al 2021.

I negozi specializzati in articoli la casa ed il giardino riscuotono dunque un grande successo, rendendo particolarmente redditizia la decisione di investire nel settore.

Aprire un negozio di bricolage permette inoltre di rivolgersi ad un target sempre più eterogeneo interessato ad acquistare una vasta gamma di prodotti per arredare, personalizzare, riparare e restaurare la casa ed il giardino, ma anche per hobbistica, giardinaggio, fai da te e lavori creativi.

COSA SERVE

Aprire un brico in franchising risulta spesso la scelta più conveniente per investire nel settore del bricolage e del fai da te. Aprire un negozio di bricolage infatti, se pur non preveda particolari requisiti a livello legale, richiede notevoli capacità e conoscenze del settore.

Innanzitutto saranno necessarie attente analisi preliminari, studi iniziali e di fattibilità, oltre ad una pianificazione minuziosa del business. A questo seguirà la scelta di una location strategica con locali sufficientemente ampi ad ospitare i prodotti da esporre.

Per aprire un brico di successo sarà inoltre di fondamentale importanza non solo saper gestire correttamente il business in ogni suo aspetto ed offrire al cliente una shopping experience di valore, ma anche saper scegliere i migliori fornitori, la giusta gamma di prodotti e servizi in grado di incontrare le moderne tendenze e le reali esigenze dei consumatori, offrire una gamma di prodotti e servizi sufficientemente ampia ed eterogenea, mettere a punto strategie di prezzo accattivanti nonché strategie comunicative e di marketing efficienti che incrementino la brand reputation.

Inoltre, nel mercato odierno sarà anche necessario digitalizzare il business, sfruttando strumenti come un sito web e-commerce funzionale, un’APP personalizzata, social media, ed altro ancora.

Aprire un brico in franchising permette di avere per tutto quanto un supporto completo da parte di un’azienda leader nel settore, con esperienza consolidata ed un know-how di valore. Permette inoltre di sfruttare un brand noto, partnership ed accordi riservati, ottenendo anche i migliori prezzi di fornitura sui prodotti. Il tutto con servizi di formazione, assistenza e supporto a 360°, e l’allestimento chiavi in mano del negozio.

 

Prendi spunto dai leader nel settore: Franchising Bricolage

REQUISITI ED ITER

Aprire un negozio di bricolage in franchising non richiede particolari requisiti, competenze, conoscenze o esperienze pregresse. Inoltre, si avrà un completo supporto per l’avvio e la gestione dell’attività anche dal punto di vista burocratico.

Per aprire un brico in franchising sarà necessario espletare il seguente iter:

  • Apertura Partita Iva
  • Iscrizione al Registro delle Imprese
  • Comunicazione di Inizio Attività al Comune
  • Messa a norma di locali ed impianti
  • Apertura posizioni INPS ed INAIL

Ulteriori requisiti potrebbero essere necessari in base alle specifiche del business o a livello locale. Per questa ragione è caldamente consigliabile richiedere maggiori informazioni presso lo SUAP e sfruttare la consulenza di un commercialista.

COSTI ED INVESTIMENTI

Stimare i costi necessari per aprire un negozio di bricolage è piuttosto complesso in quanto grandissima parte del budget sarà dedicato all’acquisto del primo impianto di prodotti. Dunque per capire quanto costa aprire un negozio di bricolage sarà indispensabile tenere in considerazione ogni peculiarità del business, sfruttando strumenti quali il business plan ed il conto economico.

Anche quando si decide di aprire un brico in franchising il budget necessario all’avvio del business è suscettibile a forti cambiamenti. Generalmente i network in franchising di bricolage propongono all’affiliato un prospetto personalizzato, che tiene in considerazione anche le capacità finanziarie del singolo imprenditore oltre alle specifiche del business.

A titolo esemplificativo, per aprire un negozio di bricolage, in franchising o in autonomia, sarà necessario un investimento iniziale minimo a partire dai 50.000 euro per un locale medio-piccolo.

 

Leggi anche la guida: Aprire un Negozio di Arredamento

Scopri le offerte del settore: Franchising Bricolage

 

Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type