Aprire un Centro Scommesse: Guida Completa, Iter e Costi

Aprire un Centro Scommesse: Guida Completa, Iter e Costi

I centri scommesse sono sempre più diffusi in ogni città italiana. Il loro successo è tale che il mercato non risulta ancora saturo, nonostante l’ampia offerta. Da qui l’idea di aprire un centro scommesse e mettersi in proprio in un settore dall’elevato pontenziale, puntano sulla passione per il betting, sportivo e non, degli italiani.

Confronta i migliori Franchising di Scommesse e Sale da Gioco

Vediamo insieme in questa guida completa come aprire un centro scommesse in autonomia partendo da zero, quali sono i costi ed i requisiti legali e burocratici, l’iter da seguire, cosa serve e le opportunità in franchising per coloro che sono alla prima esperienza nel settore o nel mondo dell’imprenditoria.

 Cosa Serve

Per aprire un centro scommesse si possono seguire diverse strade. Tra i format principali tra cui scegliere, in fase preliminare di pianificazione e delineazione dell’attività, ci sono un centro scommesse completo oppure un corner in un’attività già avviata come possono essere tabaccherie, bar, centri servizi, e così via.

Sia per quanto riguarda l’apertura di un centro scommesse completo, che per quanto riguarda l’apertura di un corner, vi saranno dei requisiti da dover rispettare considerando non solamente le proprie esigenze ma anche i parametri imposti dai propri concessionari.

Per aprire un centro scommesse sarà di fatti necessario prima di tutto scegliere i concessionari delle scommesse sportive e dei giochi quali ad esempio Snai, Lottomatica, Sisal, solo per citarne alcuni.

Per quanto riguarda la location, sarà necessario uno spazio di metratura minima variabile da 10 mq a 60 mq, a seconda che si apra un centro completo o un corner.

Altro aspetto fondamentale quando si apre un centro scommesse sarà poi la verifica della presenza, nonché della distanza, della concorrenza. Spesso infatti sarà necessario rispettare una distanza minima da altre attività concorrenti e da altri centri, o corner, di scommesse che presentino gli stessi concessionari.

Infine, prima di aprire un centro, o un corner, scommesse, sarà necessario fare attenzione a tutti aspetti legati all’avvio di un’attività imprenditoriale quali: pianificazione minuziosa dell’attività, studio del mercato locale, del target, della concorrenza, scelta strategica della location, studi di fattibilità, analisi dei costi, redazione di un business plan, nonché progettazione ed allestimento del locale, o del corner, in modo accattivante e funzionale.

I Requisiti e l’Iter Burocratico

Come per ogni altra attività imprenditoriale, per aprire un centro scommesse è necessario:

  • Aprire una Partita Iva
  • Iscriversi al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio
  • Comunicare l’avvio dell’attività presso il Comune di apertura
  • Aprire le posizioni INPS ed INAIL
  • Ottenere il permesso ad affiggere l’insegna esterna
  • Mettere a norma i locali secondo le disposizioni in materia di igiene, sicurezza, agibilità, destinazione, urbanistica

Inoltre, per aprire un centro scommesse, o un corner scommesse, sarà necessario anche:

  • Ottenere la Licenza di Pubblica Sicurezza dalla Questura
  • Stipulare le Convenzioni con i Concessionari di Licenze (come in precedenza citato)
  • Ottenere la Concessione specifica per l’attività

La parte più complicata, nonché più dispendiosa di tempo e denaro, risulta la richiesta e l’ottenimento della concessione. Bisognerà infatti presentare domanda, mediane un apposito modulo scaricabile tramite il sito della Polizia di Stato, all’AAMS (Amministrazione Autonoma Monopoli di Stato). Sarà inoltre possibile farlo solamente nel periodo in cui quest’ultima pubblicherà il relativo bando.

I Costi

Prima di aprire un centro scommesse, o un corner, sarà importante analizzare e preventivare con cura tutti i costi, nonché prevedere le entrare ed i ricavi.

Questo sarà fondamentale in quanto i costi per l’avvio di un centro scommesse possono essere ingenti. Meno per quel che riguarda un corner.

Il costo principale sarà da attribuire all’ottenimento delle licenze e delle concessioni, ma anche all’arredamento ed all’allestimento di un locale che rispetti i parametri imposti dai concessionari.

Per aprire un centro scommesse completo sarà necessario un investimento iniziale minimo di circa 40.000 euro, solo considerando il locale, l’affitto e le utenze, le pratiche burocratiche, l’arredo, e senza considerare i costi quali personale, marketing e comunicazione, e così via. Per aprire un corner di scommesse può invece essere sufficiente un budget di circa 10.000 euro, ma sarà necessario avere già avviata un’attività compatibile nella quale allestirlo. A questi investimenti andrà poi, com’è intuibile, aggiunto il costo inerente all’ottenimento della licenza.

Il Franchising

Data la necessità di richiedere una licenza specifica, di allestire un locale che rispetti gli standard dei concessionari, nonché di stipulare le necessarie convenzioni con questi ultimi, aprire un centro scommesse è un’operazione che potrebbe risultare complessa per chi non ha già esperienza nel settore o i dovuti contatti con il mondo dell’imprenditoria.

Per questa ragione, il centro scommesse è un’attività che ben si presta all’avvio in franchising.

Aprire un centro scommesse in franchising, o un corner scommesse in franchising, permette di avere un format chiavi in mano e numerosi vantaggi competitivi tra cui:

  • utilizzo della licenza della casa madre (non è quindi necessario richiedere la concessione né affrontare i relativi costi)
  • utilizzo delle convenzioni con i concessionari della casa madre (che ha un potere commerciale e contrattuale nettamente superiore al singolo/nuovo imprenditore)
  • investimento necessario mediamente inferiore (da 5.000 euro per un corner a 20.000 euro, medi, per un centro scommesse completo)
  • accesso al network di contatti della casa madre
  • supporto completo, anche per adempimenti burocratici, aspetti contabili e fiscali, promozione e marketing
  • visibilità e notorietà di un marchio e di un format già consolidati, a livello nazionale ed a volte anche internazionale
  • analisi, progettazioni ed allestimento del locale chiavi in mano (con fornitura completa di arredi, attrezzature, software ed hardware, database, banche dati, materiale promozionale, e così via)

Visiona QUI tutti i migliori Franchising nel settore Scommesse e Sale Giochi

Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type