Aprire un Nails Bar in Franchising

Aprire un Nails Bar in Franchising

I nuovi trend nel settore dell’estetica, anche per quanto riguarda unghie e manicure, prevedono trattamenti sempre più rapidi ed efficaci grazie alle moderne tecnologie, e prezzi sempre più accessibili con tariffe fisse, per andare incontro alle moderne esigenze, ti tempo ed economiche, dei consumatori odierni.

QUI trovi i migliori Franchising nel settore Nails ed Estetica.

Leggi anche la guida: Come aprire un centro estetico

Nello specifico, per quanto riguarda manicure, pedicure ed unghie in generale, un nuovo trend che arriva dall’estero, e che è destinato a conquistare sempre di più anche il pubblico italiano, è il nails bar.

Che cosa sono i nails bar

Il nails bar è un format specializzato nel trattamento delle unghie, dalla semplice manicure all’applicazione di smalti semipermanenti, passando per pedicure e ricostruzione unghie. La peculiarità dei nails bar sta nella compattezza del format e nella rapidità dei servizi, oltre che in prezzi fissi ed accessibili al vasto pubblico.

Nei nails bar, infatti, i trattamenti sono rapidi ed avvengono generalmente in meno di 30 minuti. Strategicamente, i nails bar sono quindi ubicati in zone di interesse commerciale come centri commerciali, parchi commerciali, zone ad elevato afflusso ed interesse turistico e commerciale. Sono infatti queste le location in cui un trattamento estetico express, ed a costo ridotto, ha un grande appeal sul pubblico.

Proprio per contenere i costi, elevati a causa della collocazione, i nails bar sono solitamente dei corner, o postazioni simili al bancone di un vero bar, di dimensioni contenute ed ubicati strategicamente, anche non all’interno di un locale ma in corrispondenza di zone di passaggio pedonale.

Perché il format ha successo

La ragione dietro al successo dei nails bar sta soprattutto nei moderni stili di vita, che vedono i consumatori sempre più impegnati, con orari e ritmi frenetici e sempre poco tempo. L’attenzione sempre maggiore verso la cura di sé e della propria estetica è poi il corredo perfetto. I nails bar intercettano infatti la clientela mentre è intenta a svolgere altre commissioni come shopping, spesa, o mentre accompagnano i figli da qualche parte, offrendo un trattamento estetico veloce, perfetto nei momenti di attesa o tra un acquisto e l’altro, a cui è possibile accedere immediatamente, senza alcuna prenotazione.

Ad introdurre questo format in Italia sono state soprattutto le reti franchising, che più di una volta sono state portatrici di format innovativi provenienti dall’estero, intercettando così un nuovo trend futuro per prime.

I vantaggi del franchising

Aprire un nails bar partendo da zero, ed in completa autonomia, è possibile, ma sicuramente aprire un nails bar in franchising permette di usufruire di numerosi vantaggi tra cui:

  • trasferimento del know-how
  • formazione e corsi di aggiornamento teorici e pratici
  • supporto, assistenza ed affiancamento sia prima che dopo l’apertura
  • format chiavi in mano
  • fornitura completa di attrezzature, macchinari, prodotti per la manicure, divise ed ogni altro elemento necessario per effettuare il servizio e per garantire la sicurezza delle estetiste
  • prezzi di fornitura vantaggiosi ed accesso alle migliori condizioni di mercato grazie al potere commerciale della rete e della casa madre
  • valutazione e scelta della migliore e più strategica location
  • progettazione ed allestimento del nails bar
  • supporto per selezione e formazione del personale
  • fornitura di materiale promozionale, insegne, ecc
  • supporto per marketing e pubblicità sia online che offline
  • utilizzo del marchio e dell’immagine coordinata
  • margini di guadagno elevati
  • rischio d’impresa ridotto
  • utilizzo di sistemi di lavoro semplificati e standardizzati

Aprire un nails bar in franchising prevederà a fronte dei servizi offerti contributi e limitazioni come fee d’ingresso, royalty sul fatturato o l’obbligo di mantenere invariati immagine e metodologie di lavoro, oltre che i prezzi al pubblico.

Quanto costa aprire un nails bar in franchising

Aprire un nails bar in franchising presenta, diversamente dall’avvio in autonomia, costi fissi standard prestabiliti. In fase iniziale la casa madre provvederà a realizzare per l’affiliato un business plan ad hoc, con prospetto dei costi ed analisi di fattibilità. I costi, dunque, saranno esplicitati, ed accuratamente preventivati, in maniera dettagliata, evitando all’affiliato spiacevoli sorprese.

Considerando un format chiavi in mano, aprire un nails bar in franchising richiede un investimento a partire da circa € 10.000.

Cosa serve, iter e requisiti

Per aprire un nails bar in franchising sarà necessario seguire lo stesso iter burocratico necessario per l’apertura in autonomia (apertura di una partita iva, iscrizione alla camera di commercio ed al registro delle imprese, apertura delle posizioni INPS ed INAIL, ottenimento dell’attestato da estetista, o assunzione di estetiste qualificate per i trattamenti, ecc). Il vantaggio di aprire un nails bar in franchising sarà tuttavia che, anche per quanto riguarda l’iter burocratico, sarà la casa madre, i legali e commerciali convenzionati, ad occuparsi dell’espletamento di tutte le principali pratiche necessarie all’avvio del nails bar.

Per quanto riguarda i requisiti di natura personale, aprire un nails bar in franchising non richiede nessuna particolare competenza o esperienza in quanto sarà la casa madre ad offrire all’affiliato tutto il know-how e la formazione necessaria per ogni aspetto teorico e pratico.

Anche per quanto riguarda la scelta della location, l’affitto dello spazio in cui collocare il nails bar e l’allestimento dello stesso, penserà a tutto la casa madre, lasciando all’affiliato il solo compito di gestione.

QUI trovi i migliori Franchising nel settore Nails ed Estetica.

Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type