Aprire un negozio di Capsule Caffè: Iter e Costi

Aprire un negozio di Capsule Caffè: Iter e Costi

Se ami il caffè, e vuoi metterti in proprio facendone un business, una valida possibilità da valutare è quella di aprire un negozio di caffè porzionato, ovvero di capsule e cialde di caffè e di caffè sfuso in chicchi.

Trova altre guide imprenditoriali in : Aprire un’Attività

Visita la sezione Franchising Caffè

aprire-negozio-capsule-caffe-guida-completa-info

Nonostante la vendita al dettaglio e le piccole attività non stiano vivendo il loro momento migliore, infatti, quello del caffè è un settore in costante crescita. Gli italiani sono oramai per cultura degli amanti del caffè e degli abituali consumatori. Si stima che ogni anno vengano consumati 5 kg di caffè a persona, per un consumo annuo totale di circa tre miliardi di tazzine di caffè.

Negli ultimi anni il consumo di caffè risulta essere cresciuto sensibilmente, soprattutto per quanto riguarda il caffè in capsule e cialde. I consumatori, infatti, ne apprezzano la qualità ed il sapore, similare ed a volte migliore di quello dei bar, ad un prezzo decisamente più esiguo. Anche la facilità di preparazione con le macchine da espresso e le centinaia di gusti disponibili sul mercato, nonché il diffondersi di capsule e cialde compatibili a prezzi ancora inferiori rispetto ai brand originali, hanno contribuito al diffondersi dei negozi specializzati in capsule caffè.

Vediamo quindi insieme come aprire un negozio di capsule e cialde di caffè, se conviene, qualche consiglio per avere successo, i requisiti, l’iter burocratico e l’investimento necessario all’avvio.

Come fare e cosa serve

Primo importante step prima di aprire un negozio di capsule caffè è quello di studiare con attenzione il mercato. La concorrenza è elevatissima, motivo per cui sarà fondamentale scegliere per l’apertura una zona con poca concorrenza, lontana da rivenditori all’ingrosso o centri commerciali e dove vi sia effettivamente richiesta ed interesse da parte di potenziali clienti verso la tipologia di prodotto.

Una volta effettuate le opportune ricerche e gli studi di mercato, bisognerà trovare il locale con la localizzazione più adeguata. Il locale potrà essere anche di piccole dimensioni (30 – 40mq) purché venga allestito con cura, pulizia ed ordine. Bisognerà poi fare attenzione alla visibilità del locale ed alla facilità di accesso, prediligendo location con prossimità di parcheggio.

Nella fase di pianificazione, delineazione del format, del concept e nel redigere il business plan, arriverà il momento in cui dovrete scegliere che tipologia di negozio di caffè aprire, su quali prodotti incentrarvi e l’ampiezza della gamma da proporre. Anche in questo caso un’analisi di mercato e delle preferenze dei consumatori sarà indispensabile per scegliere i brand e la tipologia di prodotti da offrire.

Un consiglio è quello di cercare sempre di differenziarsi dalla concorrenza, offrendo anche prodotti originali e introvabili altrove come miscele di caffè particolari o di piccole torrefazioni poco note, magari a km 0. Per differenziare l’offerta si può offrire, oltre al caffè in capsule e cialde, il caffè sfuso in chicchi e macinato, the, tisane ed infusi, macchinette da caffè e the di diverso genere, piccola pasticceria ed alimentari confezionati, capsule e cialde compatibili con le principali marche e capsule e cialde ecologiche e riutilizzabili, “fai da te” e da riempire autonomamente.

Il vostro core business continuerà ad essere il caffè in cialde e capsule, tuttavia integrare prodotti come alimentari tipici o a km 0 ed altri accessori può far incrementare il vostro business ed attirare clientela.

Un’altra accortezza per aprire un negozio di caffè di successo è quella di scegliere fornitori affidabili che vi offrano un buon prodotto a prezzi convenienti, spedizioni e rifornimenti rapidi ed un buon servizio post vendita. Da questa scelta dipenderà molto la concorrenzialità della vostra posizione sul mercato.

Ultima accortezza per aprire un negozio di capsule caffè con successo è creare un buon sito web che faccia da vetrina al vostro negozio. Si può valutare anche di integrare l’e-commerce alla vendita in negozio, purché si sia disposti ad investire tempo e denaro per la creazione di una piattaforma performante e per la logistica.

Iter e requisiti

Per aprire un negozio di capsule caffè bisognerà adempiere al seguente iter burocratico:

  • Apertura Partita Iva
  • Iscrizione al Registro delle Imprese
  • Comunicazione di inizio attività al Comune
  • Apertura posizioni INPS ed INAIL
  • Permesso per esporre l’insegna
  • Locale con adeguata destinazione commerciale, a norma in materia di sicurezza, agibilità, igiene (nulla osta Als)
  • Pagamento diritti SIAE per diffusione di musica
  • Potrebbe inoltre essere necessario l’attestato SAB, per vendita e somministrazione di alimenti e bevande, o un titolo equivalente. Nel caso di vendita di sole capsule e cialde solitamente non è richiesto, è tuttavia obbligatorio in caso si venda caffè sfuso, alimentari confezionati o si voglia offrire assaggi ai clienti.

Per sicurezza, è sempre bene informarsi in merito ad ulteriori adempimenti e requisiti presso gli sportelli adibiti del proprio Comune e farsi seguire nelle pratiche da un commercialista.

Costi, investimento e franchising

Se si decide di aprire un negozio di capsule caffè in modo autonomo si avrà una maggiore libertà e flessibilità nell’organizzazione, nella gestione e soprattutto per la gamma di prodotti e per i marchi da offrire. Questo, tuttavia, soprattutto per un imprenditore poco esperto può far lievitare non di poco i costi di avvio iniziali.

Per aprire un negozio di capsule e cialde caffè da soli può essere necessario un investimento minimo di 40.000 – 50.000 euro.

Se si vuole affidarsi ad un marchio noto ed esperto che vi affianchi e vi segua in tutto e per tutto, dalla progettazione all’allestimento “chiavi in mano”, dalla fornitura dei prodotti alla formazione ed al trasferimento del know how, la scelta migliore è aprire un negozio di caffè in franchising.

Se pur sarà ridotta la libertà di scelta dei prodotti e dei brand da offrire nel proprio negozio e si dovranno rispettare i vincoli contrattuali ed i costi (fee, royalty, vincolo di rifornimenti, ecc), aprire un negozio di capsule caffè in franchising richiede un investimento decisamente inferiore e riduce il rischio d’impresa.

Per aprire un negozio di capsule caffè in franchising viene richiesto un investimento minimo di 5.000 – 10.000 € a seconda del format e della notorietà del marchio.

Qui trovi i migliori Franchising di Capsule e Cialde di Caffè

Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type