Aprire un Negozio di Detersivi: Requisiti, Costi e Ricavi

Aprire un Negozio di Detersivi: Requisiti, Costi e Ricavi

Da quelli sfusi alla spina sino a quelli tradizionali, i detersivi sono un prodotto di cui non si può fare a meno e può quindi essere, con le giuste accortezze, una buona opportunità imprenditoriale.

Torna alla sezione Aprire Attività

Visita la sezione Franchising Detersivi

Aprire un negozio di detersivi potrebbe rivelarsi un’attività redditizia e di successo, a patto di saper soddisfare le esigenze del proprio target, di intercettare correttamente i trend di mercato e sapersi distinguere dalla concorrenza.

Cosa Serve, Come Avere Successo

Prima di aprire un negozio di detersivi è fondamentale analizzare il mercato ed il settore, per capire se nella zona di riferimento convenga aprire un negozio di detersivi tradizionali, un negozio di detersivi alla spina oppure un negozio di detersivi con prodotti complementari anche per l’igiene e la cura della persona.

Baserà un locale di dimensioni ridotte, anche soli 50 mq con piccolo magazzino, purché esso sia ubicato in una zona densamente abitata, con forte presenza del proprio target di riferimento. Prima di aprire un negozio di detersivi bisognerà capire se nella zona di interesse vi sia effettivamente richiesta della tipologia di prodotto che si vuole offrire.

Un consiglio importante è quello di scegliere zone lontane dai competitor e dai grandi negozi e supermercati, prediligendo zone centrali o periferiche purché con buona visibilità e passaggio ed ampio parcheggio nelle immediate vicinanze.

In base alla tipologia di negozio di detersivi che si vuole aprire (negozio con detersivi industriali, per la casa, per l’igiene personale, negozio con detersivi naturali e biologici, negozio sfuso, ecc) sia l’investimento che l’iter di avvio potrebbero essere sensibilmente differenti. Per questa ragione, prima di aprire un negozio di detersivi bisognerà vagliare le differenti possibilità ed analizzare sé stessi, per capire quale sia il più adatto alle proprie competenze e capacità economica.

Iter e Requisiti

Una volta effettuali lo studio della zona, del mercato e della domanda, determinato il target e redatto il business plan con analisi di costi, previsioni di ricavi e tempi di rientro dall’investimento, bisognerà procedere al disbrigo delle pratiche burocratiche.

Per aprire un negozio di detersivi, che siano essi confezionati o sfusi, bisognerà:

  • Aprire Partita Iva
  • Iscriversi al Registro delle Imprese
  • Dare comunicazione di inizio attività
  • Aprire le posizioni INPS ed INAIL
  • Richiedere il permesso per esporre l’insegna
  • Ottenere le dovute certificazioni attestati che il locale rispetti le normative igienico sanitarie, di sicurezza ed agibilità

Costi, Ricavi e Franchising

I costi di avvio per aprire un negozio di detersivi cambiano sensibilmente in base alla metratura del locale, ai costi per il primo rifornimento nonché alla tipologia di detersivi venduti.

Per aprire un negozio di detersivi confezionati, siano essi professionali o per uso comune, per la persona o per la casa, servirà un investimento iniziale di almeno 60.000 euro.

Con un investimento di 60.000 euro si riuscirà ad aprire un negozio di detersivi confezionati offrendo una buona gamma di prodotti. Bisognerà, nella fase di scelta dei fornitori, fare attenzione alle richieste ed ai trend di mercato, offrendo la giusta gamma di prodotti, le marche più richieste ed i prodotti più nuovi.

Inoltre, sarà fondamentale curare l’esposizione dei prodotti in modo strategico, allestire il negozio con cura e pulizia e curare la parte di comunicazione e marketing, offrendo spesso promozioni, sconti ed offerte e creando un sistema di tesseramento con raccolta punti per fidelizzare la clientela.

Per aprire un negozio di detersivi alla spina, invece, l’investimento iniziale necessario sarà più ridotto. I costi per aprire un negozio di detersivi alla spina sarà infatti di circa 30.000 euro.

Offrendo detersivi sfusi, biologici e naturali, biodegradabili e sostenibili, sarà tuttavia necessario considerare come il target di riferimento sia più attento alla qualità ed al risparmio offerto da questa formula e scegliere i prodotti di conseguenza, con estrema attenzione alla provenienza ed alla composizione di ogni detersivo.

Anche il locale necessario potrà essere di dimensioni più ridotte, così come il personale ed il costo per le forniture.

Che si voglia aprire un negozio di detersivi tradizionali, un negozio di detersivi sfusi oppure uno store multi prodotto per l’igiene e l’estetica della casa e della persona, vi sono molte reti franchising che permettono di sfruttare know-how e format gestionale, un brand noto e la visibilità a livello nazionale, offrendo al contempo i prezzi più concorrenziali per le forniture, l’allestimento del negozio ed una formazione professionale.

Per capire il potenziale del settore dei detersivi in Italia basti pensare che il mercato, tra detersivi liquidi ed in polvere, vale ad oggi oltre 800 milioni.

Tutti i migliori franchising di detersivi li trovi qui.

Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type