Aprire un negozio di intimo in franchising

Aprire un negozio di intimo in franchising

Come fare, cosa serve, i requisiti, i costi e se conviene aprire un negozio di intimo in franchising.

Investimento minimo richiesto: € 10.000

Investimento medio richiesto: € 20.000 – 30.000

 

Scopri i migliori Franchising di Abbigliamento Intimo

Situazione del settore e format di successo:

L’abbigliamento intimo è soggetto, proprio come l’abbigliamento tradizionale, sempre di più a mode e tendenze mutevoli. L’intimo suscita da sempre un certo fascino sul pubblico femminile, ma anche su quello maschile, e si stima che per acquistarlo si spenda circa il 30% della somma complessiva destinata all’abbigliamento.

Aprire un negozio di abbigliamento intimo può essere ad oggi un’attività ancora proficua, con le dovute accortezze. Il settore dell’abbigliamento intimo, così come tutto il settore dell’abbigliamento tradizionale e del retail, ha subito una forte battuta d’arresto a seguito della pandemia e dell’emergenza sanitaria da essa scaturita. La riduzione dei consumi nel settore si fa sentire, tuttavia con una pianificazione accurata, una corretta gestione e strategie efficaci studiate ad hoc, aprire un negozio di abbigliamento intimo di successo è ancora oggi possibile.

Sicuramente per chi si approccia per la prima volta al mondo dell’imprenditoria, ma anche per tutti coloro che non hanno già mature esperienze e competenze nel mondo dell’abbigliamento intimo e del retail, è consigliabile valutare di aprire il proprio negozio di intimo attraverso l’affiliazione ad un franchising.

Aprire un negozio di intimo in franchising permette infatti di accedere a semplificazioni ed agevolazioni notevoli, in grado di massimizzare la potenzialità di redditività e di successo del business e diminuire al contempo i rischi ed i costi di avvio e di gestione.

Per aprire un negozio di intimo di successo saranno poi elementi fondamentali:

  • un’accurata analisi e pianificazione iniziale (settore e mercato, location, target, domanda locale, concorrenza, fattibilità, costi, redditività attesa, ecc)
  • la scelta della location, che dovrà avere una buona visibilità, essere posizionata in vie centrali, centri commerciali o in zone con alto afflusso di pedoni, dovrà avere ampie vetrine fronte strada e facile accessibilità
  • il livello di digitalizzazione dell’azienda (presenza sul web, comunicazione attiva sui social, vendite online tramite un proprio e-commerce, totem digitali in negozio per vendita multi canale, ecc)
  • la notorietà del marchio scelto e la relativa reputazione (affidabilità, garanzia di qualità, sostenibilità sociale – ambientale, vision e filosofia, ecc)
  • l’affidabilità e la solidità dell’azienda madre affiliante (esperienza nel settore, vantaggi competitivi offerti, estensione del network, potere commerciale offerto, vantaggi e servizi inclusi nel format di affiliazione, ecc)
  • l’ampiezza e la qualità dell’assortimento, nonché la capacità di aggiornarla rapidamente secondo le ultime tendenze
  • campagne marketing e di comunicazione accattivanti, calibrate sul proprio target di riferimento
  • strategie di prezzo competitive

Vantaggi offerti dal franchisor:

  • Formazione iniziale e corsi di aggiornamento costanti
  • Assistenza e consulenza complete e continuative
  • Trasferimento delle esperienze e del know how aziendale
  • Modello organizzativo – gestionale ottimizzato e semplificato
  • Uso di un brand noto e già apprezzato sul mercato
  • Esclusiva di zona
  • Supporto nella valutazione e scelta della location
  • Progettazione ed allestimento del negozio “chiavi in mano”
  • Fornitura di arredamento, attrezzature, software e hardware, insegne, divise, ecc
  • A volte l’arredamento ed il materiale espositivo viene fornito in comodato d’uso gratuito
  • Merce spesso fornita in conto vendita
  • Ritiro totale gratuito dell’invenduto a fine stagione
  • Riassortimenti periodici ed aggiornamento della gamma prodotti secondo gli ultimi trend locali  (grazie ad un costante investimento in ricerca e sviluppo)
  • Supporto per visual merchandising
  • Supporto marketing e pubblicità (con campagne centralizzate a livello nazionale)
  • Vantaggiosi accordi economici grazie al potere commerciale del network ed ai rapporti già in essere della casa madre con fornitori ed aziende partner
  • Supporto completo per iter burocratico / amministrativo / commerciale
  • Riduzione dei costi e del rischio imprenditoriale
  • Possibilità di ottenere commissioni sulle vendite online effettuate nella propria zona di esclusività tramite il sito e-commerce centrale
  • Possibilità di scegliere tra diversi format di business (negozio fisico di piccole-medie-grandi dimensioni, corner in attività compatibili, e-commerce con merce in dropshipping, ecc)

Svantaggi della scelta franchising:

  • Royalties sul fatturato (non sempre previste)
  • Fee d’ingresso da corrispondere una tantum (serve per coprire i servizi di base offerti e l’uso di format / brand della casa madre)
  • Contributi per pubblicità o eventuali altri contributi periodici (ad esempio per uso software)
  • Deposito o fideiussione a garanzia della merce in conto vendita
  • Minore libertà e flessibilità nella scelta di layout, comunicazione, strategie di prezzo, ecc.
  • Rispetto degli standard minimi imposti dalla casa madre
  • Vincolo a rifornimenti centralizzati presso la casa madre o presso i fornitori convenzionati

 

Visiona i marchi del settore: Franchising Abbigliamento Intimo

Cosa Serve:

Locale:

  • Mq minimi del locale: 40/50 mq (zero, in caso di e-commerce)
  • Mq locale medio: 70 – 100 mq
  • Servizi igienici: uno, solo ad uso del personale interno e con spogliatoio annesso.

Geolocalizzazione:

  • Bacino di utenza necessario: minimi 20.000 – 25.000 abitanti (varia in base al brand scelto)
  • Location: luoghi di forte passaggio pedonale e di interesse commerciale (vie centro storico, vie principali, centri commerciali).

Skills e requisiti personali:

  • Esperienze lavorative: non sono richieste esperienze ma sono preferibili nel settore retail e commerciale.
  • Capacità e altre attitudini: Buone capacità relazionali e organizzative, predisposizione a lavorare a contatto con il pubblico, determinazione, spirito imprenditoriale e capacità di problem solving.

Pratiche amministrative e burocratiche:

  • Licenza: nessuna.
  • Apertura Partita Iva
  • Iscrizione al Registro delle Imprese
  • Apertura posizioni INPS ed INAIL
  • DIA (dichiarazione avvio attività entro 30gg prima l’apertura): sì
  • Autorizzazione sanitaria: Nessuna
  • Altre autorizzazioni: autorizzazione ad esporre l’insegna, pagamento diritti SIAE nel caso di diffusione di musica ed immagini, locali a norma di legge (agibilità, sicurezza ed igiene).

 

Per visionare tutti i marchi del settore intimo in franchising clicca qui.

Torna alla sezione principale con Tutte le idee per avviare in proprio un’attività.

 

Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type