Aprire un negozio di scarpe in franchising

Aprire un negozio di scarpe in franchising

Costi, investimento, iter, requisiti, come fare e se conviene aprire un negozio di scarpe in franchising.

Investimento minimo richiesto: € 15.000

Investimento medio richiesto: € 25.000

 

Scopri i migliori franchising di scarpe e calzature che offrono affiliazione in Italia.

Situazione del settore e format di successo:

Il settore calzaturiero italiano basa le sue fondamenta su una lunga tradizione consolidata e di eccellenza sia in termini di quantità che di qualità. Non per nulla l’Italia è tra i maggiori produttori di scarpe in tutta Europa. Assieme all’abbigliamento, in Italia il mercato delle scarpe è uno dei più proficui in termini di fatturato, motivo per cui aprire un negozio di scarpe, calzature ed accessori correlati può ancora risultare un’attività davvero remunerativa se gestita con acume e seguendo le dovute accortezze.

Per aprire un negozio di scarpe e calzature di successo sarà necessario scegliere un format accattivante e dinamico che incontri le moderne tendenze di consumo. La gamma di prodotti dovrà essere sufficientemente ampia, avere un buon rapporto qualità-prezzo, incontrare le richieste locali e le esigenze / gusti del proprio target primario di riferimento, nonché essere costantemente aggiornata in base alle novità del settore. Negli ultimi anni stanno inoltre riassumendo importanza i servizi di personalizzazione, anche per quanto riguarda scarpe e calzature. Sarà quindi bene valutare di offrire anche servizi di realizzazione artigianale / su commissione, personalizzazione, vendita di accessori e servizi di restauro / riparazione, magari affiancando alla vendita di prodotti nuovi anche la vendita di prodotti “second hand” in buone condizioni o vintage.

Importante sarà inoltre la presenza online e sui social e la vendita, oltre che tramite il negozio fisico (se presente) anche tramite un sito e-commerce personalizzato. Si dovranno poi affiancare servizi di delivery (almeno a livello locale) e consegne a domicilio in caso di vendita tramite e-commerce, creare un’APP personalizzata e pianificare attività e strumenti di fidelizzazione della clientela (come tessera fedeltà, raccolta punti, promozioni riservate, ecc).

Suggeriamo di prendere anche sempre spunto dalle attuali attività presenti sul mercato e che hanno un comprovato successo. Per farlo sarà interessante visionare le reti in franchising operative nel settore scarpe e calzature e prendere spunto dai format di maggior successo.

 

Visiona qui i migliori Franchising di Scarpe che cercano affiliati in Italia.

Vantaggi offerti dal franchisor:

  • Assistenza e consulenza per la scelta della location più strategica
  • Formazione, assistenza e consulenza sia pre apertura che per tutta la durata contrattuale
  • Trasferimento del know how e del sistema gestionale / organizzativo consolidato e semplificato
  • Utilizzo di un marchio già noto sul mercato con una reputazione solida di affidabilità già maturata
  • Studio di fattibilità del progetto e redazione di un business plan personalizzato (utile anche nel caso si vogliano richiedere finanziamenti o accedere a bandi ed agevolazioni di vario tipo)
  • Progettazione ed allestimento del negozio “chiavi in mano
  • Fornitura completa di arredi, merce, attrezzature, hardware, software, insegne e materiale comunicativo / promozionale
  • Riassortimenti continui e rapidi ed allestimento periodico delle vetrine
  • Visual merchandising e supporto per campagne marketing
  • Comunicazione e marketing centralizzati a livello nazionale, sia online che offline
  • Fornitura della merce spesso in conto vendita e con ritiro totale dell’invenduto senza costi aggiuntivi
  • Spesso non è necessario un magazzino o comunque viene richiesto uno spazio di stoccaggio minimo (entro i 15mq) grazie ai tempi rapidi di rifornimento garantiti
  • Rischio imprenditoriale ridotto al minimo e gestione semplificata
  • Riduzione dei costi di avvio e di gestione grazie alle agevolazioni riservate agli affiliati, alle facilitazioni di pagamento ed agli accordi privilegiati di fornitura scaturiti dal potere commerciale di un network esteso
  • Non è necessaria esperienza pregressa nel settore né particolari competenze o licenze
  • Margini di guadagno elevati e garantiti sempre, anche durante i saldi / promozioni
  • Creazione di un sito web personalizzato o sfruttamento del sito web centrale con area dedicata
  • Creazione e gestione delle pagine social
  • Zona in esclusiva
  • Commissioni sulle vendite online effettuate tramite il sito e-commerce della casa madre nella propria area di esclusività

 

Svantaggi della scelta franchising:

  • Royalties sul fatturato (in forma fissa o in percentuale) – non sempre richieste
  • Fee d’ingresso (da pagare una tantum per l’affiliazione al brand) – non sempre richiesta
  • Contributi pubblicitari o di altro tipo (es. per utilizzo software, per assistenza visual, ecc) – non sempre previsti
  • Fideiussione bancaria a garanzia della merce (spesso previste quando viene offerta la merce in conto vendita)
  • Vincolo di rifornimenti centralizzati
  • Minore flessibilità nella scelta del layout, dell’immagine, delle campagne di comunicazione, delle strategie di prezzo o della gamma merceologica (rispetto all’avvio di un negozio in autonomia)

 

Visiona i marchi del settore scarpe in franchising cliccando qui.

Cosa Serve:

Locale:

  • Mq minimi del locale: 40/50 mq
  • Mq locale medio: 100 mq
  • Servizi igienici: uno ad uso del personale interno, con spogliatoio.

Geolocalizzazione:

  • Bacino di utenza necessario: almeno 20.000 – 30.000 abitanti. Varia in base al brand scelto.
  • Location: luoghi di forte passaggio pedonale, di interesse commerciale o turistico (centri storici, centri commerciali di rilievo, vie principali e dello shopping, ecc).

Skills e requisiti personali:

  • Abilitazioni: Nessuna
  • Esperienze lavorative: Non sono necessarie ma preferenziali quelle nel settore retail e commerciale.
  • Capacità e altre attitudini: Buone capacità relazionali ed organizzative, spirito imprenditoriale, acume finanziario, capacità di gestione delle risorse umane e gusto estetico.

Pratiche amministrative e burocratiche:

  • DIA (dichiarazione inizio attività entro 30gg prima l’apertura): sì
  • Apertura Partita Iva
  • Iscrizione al Registro delle Imprese
  • Regolazione posizioni INPS / INAIL
  • Autorizzazione sanitaria: Nessuna. Richiesto solo il rispetto delle normative igienico – sanitarie di base previste per ogni attività commerciale.
  • Altre autorizzazioni: autorizzazione ad esporre l’insegna esterna, locali rispettanti le norme in materia di sicurezza / urbanistica / agibilità, eventuale pagamento dei diritti SIAE per diffusione di musica / video negli orari di apertura.

 

Per visionare tutti i marchi del settore calzature in franchising clicca qui.

Torna alla sezione principale con Tutte le idee per avviare un’attività imprenditoriale.

 

Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type