Aprire una Bruschetteria Crostineria in Franchising

Aprire una Bruschetteria Crostineria in Franchising

Aprire una bruschetteria e crostineria potrebbe essere una scommessa vincente per tutti coloro che desiderano avviare un’attività autonoma nel mondo ristorativo. Se poi si decide di optare per l’apertura di una bruschetteria e crostineria in franchising, allora si avranno ulteriori e notevoli vantaggi ed agevolazioni rispetto all’apertura in autonomia.

Confronta QUI le migliori proposte Franchising per aprire la tua Bruschetteria e Crostineria con un brand noto.

Il Settore e Come Avere Successo

La bruschetteria o crostineria è un locale capace di intercettare diverse delle odierne esigenze dei consumatori, soddisfacendo appieno quelle che sono le abitudini e le necessità di consumo dei pasti fuori casa, dal pranzo in una giornata di lavoro all’aperitivo serale con gli amici.

Un locale specializzato in bruschette e crostini è di fatti un locale informale ed accogliente, con un format di ristorazione rapida ma allo stesso tempo tipica e casareccia, dove vengono combinati con successo i più importanti vantaggi sia della ristorazione rapida che di quella tradizionale.

Nelle crostinerie e bruschetterie da un lato vi è una semplicità e velocità elevata di preparazione e servizio, nonché elevati margini di guadagno per l’imprenditore, mentre il consumatore può godere di un servizio rapido ed informale, di luoghi accoglienti, di prezzi contenuti ed accessibili, e di un menù composto da stuzzichini e bruschette con ingredienti selezionati attentamente, tipici del territorio e di elevatissima qualità.

L’unione dell’artigianalità e della tradizione culinaria di qualità ad un servizio informale, rapido ed economico, rendono la bruschetteria e crostineria il luogo perfetto per pranzi, cene, aperitivi, sia con gli amici ed i familiari che durante le pause pranzo più frenetiche. Inoltre, grazie alla semplicità ed alla specializzazione sul prodotto, i crostini e le bruschette possono essere personalizzati con innumerevoli varianti dolci, salate, gourmet, vegane e BIO. Inoltre, interessante sarà anche l’offerta di bruschette e crostini per celiaci, stando attenti ad allestire una cucina ad hoc, oppure appoggiandosi ad un laboratorio terzo specializzato in prodotti gluten free.

Per aprire una bruschetteria crostineria di successo sarà fondamentale intercettare il proprio target di riferimento principale, creando un format, iniziative promozionali e comunicative, definendo i prezzi ed un menù che incontrino perfettamente le necessità del bacino di utenza locale e che riescano a far distinguere la vostra bruschetteria crostineria dalla concorrenza e da altre attività ristorative similari quali pizzerie al taglio e pub.

    

Idee interessanti potrebbero essere quelle di creare un menù fisso per i lavoratori in pausa pranzo, aperitivi con diversi assaggi di bruschette e crostini per i più giovani, menù per famiglie, nonché proposte senza glutine e per vegani, prodotti biologici ed a km0 ed accostamenti di ingredienti gourmet e particolari.

Nel mercato odierno sarà bene anche prestare attenzione a due target importanti come i bambini e gli animali domestici, predisponendo spazi, menù dedicati ed avendo accortezze che incontrino le esigenze di famiglie con bambini piccoli e di clienti che non si separano mai dal proprio amico a 4 zampe.

Infine, soprattutto nel mercato odierno, sarà fondamentale saper offrire un servizio di food delivery efficiente e funzionale. La consegna a domicilio di bruschette e crostini, oltre che di vini e birre selezionate già alla giusta temperatura, ma anche di prodotti complementari come dolci, panini, insalate e fritti, può avvenire mediante una propria struttura oppure affidandosi a terzi. Nel primo caso sarà necessario creare un portale web ed un’APP dedicata a ordini e delivery, nonché assumere sufficiente personale per effettuare le consegne, munendosi di tutta l’attrezzatura necessaria (divise, contenitori per l’asporto, borse termiche, eventuali veicoli propri, ecc). Nel secondo caso sarà sufficiente convenzionarsi con attività terze specializzate in delivery (come JustEat, Deliveroo oppure altre realtà similari locali). In questo secondo caso driver, APP, contenitori termici, ecc, saranno reperiti direttamente dall’attività di delivery che tuttavia chiederà una fee (fissa o in base agli ordini) per l’inserimento della propria bruschetteria / crostineria nonché per lo sfruttamento del sistema di delivery.

I Vantaggi del Franchising

Aprire una bruschetteria crostineria di successo significa dover riuscire a pianificare e studiare accuratamente ogni aspetto prima, durante e dopo l’apertura del locale, creando un format accattivante ed attrattivo, competitivo sul mercato ma che vi garantisca allo stesso tempo ricavi soddisfacenti.

Per chi è alla prima esperienza imprenditoriale o non ha esperienze dirette nel mondo della ristorazione, le pratiche burocratiche e la necessità di creare un format di sicuro successo, nonché l’effettuazione corretta delle analisi iniziali (fattibilità, costi, business plan, ecc) potrebbero essere ostacoli apparentemente insormontabili.

Aprire una bruschetteria e crostineria, fortunatamente, è possibile anche attraverso l’affiliazione ad una rete franchising.

Aprire una bruschetteria e crostineria in franchising garantisce, tra gli antri, alcuni importanti vantaggi:

  • format chiavi in mano comprensivo di tutto
  • investimento di avvio contenuto
  • supporto ed assistenza continuativi
  • formazione professionale e completa e corsi di aggiornamento costanti
  • affiancamento anche durante la gestione
  • valutazione e scelta locale con analisi del territorio
  • analisi di fattibilità
  • redazione di un business plan con analisi dei costi, dei ricavi e dei tempi di rientro dall’investimento
  • utilizzo di un format già testato e collaudato sul mercato, di sicuro successo
  • progettazione ed allestimento del locale con layout riconoscibile ed accattivante
  • fornitura completa di arredi, attrezzature, software, hardware, insegne, divise, materie prime, materiale promozionale, ecc.
  • marketing e comunicazione a livello nazionale
  • elevata visibilità grazie ad un brand noto
  • agevolazioni di pagamento e prezzi di fornitura vantaggiosi grazie al potere commerciale della rete
  • riduzione del rischio imprenditoriale

Cosa Serve, Iter e Requisiti Legali

A seconda della rete franchising scelta, aprire una bruschetteria e crostineria potrebbe richiede diversi requisiti di natura personale ed inerenti la location.

Generalmente, per aprire una bruschetteria crostineria in franchising è necessario un locale di metratura media di 100 mq, sito in zone altamente visibili e di passaggio, di richiamo turistico o commerciale, fronte strada e con prossimità di parcheggio, nonché con un bacino di utenza non inferiore ai 30.000 o 50.000 abitanti.

A livello personale, invece, oltre a doti di organizzazione e gestione, capacità di lavorare in team, di rapportarsi con il pubblico e passione per il settore, nonché disponibilità finanziaria minima, non vengono richiesti ulteriori requisiti né esperienze, in quanto sarà la casa madre a formare a 360° l’imprenditore, e spesso anche il personale assunto.

In merito ai requisiti legali invece, per aprire una bruschetteria e crostineria in franchising, sempre con il supporto della casa madre, sarà necessario adempiere al seguente iter burocratico:

  • apertura Partita Iva
  • iscrizione al Registro delle Imprese
  • comunicazione di Avvio Attività
  • ottenimento permesso per Affiggere Insegna
  • pagamento diritti SIAE per diffusione di musica e video
  • regolazione delle posizioni INPS ed INAIL
  • ottenimento dell’attestato SAB, in assenza di un titolo equivalente
  • frequentazione del corso HACCP per tutti gli addetti
  • messa a norma di locale, cucine ed impianti, con ottenimento del nulla osta sanitario dall’Asl

Costi

Aprire una bruschetteria crostineria in franchising richiede un investimento, chiavi in mano, che varia a seconda della tipologia di format e di menù, della dimensione del locale, della notorietà del marchio e di altri elementi.

Generalmente, l’investimento minimo richiesto per aprire una bruschetteria crostineria in franchising è di 10.000 – 20.000 euro. Con questo budget è possibile aprire una bruschetteria e crostineria di piccole dimensioni, magari d’asporto o con formula street food o ambulante, con format informali e rapidi, con servizio minimo e con menù semplice composto da stuzzichini, vini, birre ed adatto ad un target di clientela giovane e lavoratrice.

Per aprire una bruschetteria e crostineria in franchising di dimensioni più ampie, con servizio più completo ed un menù vario, che non abbia nulla da invidiare ai ristoranti gourmet, rivolgendosi ad un target più eterogeneo composto anche da famiglie, l’investimento richiesto va dai 50.000 euro in su.

Le migliori Bruschetterie e Crostinerie in Franchising le trovi QUI

Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type