Aprire una Ludoteca: Costi e Iter – Guida Completa

Aprire una Ludoteca: Costi e Iter – Guida Completa

Avviare una ludoteca significa entrare in un settore dinamico, divertente e creativo, a stretto contatto con la clientela. Vediamo insieme come fare e cosa serve.

Scopri le migliori offerte del settore: Franchising Ludoteche

Il mercato ed i trend del settore

Il settore dell’intrattenimento, soprattutto quello dedicato a bambini e ragazzi, sta vivendo un momento positivo e mostra dati e fatturati in continua crescita.

Contro ogni ostacolo e criticità che il mercato odierno presenta, quello dei servizi rivolti ai più piccoli resta un ambito redditizio in cui investire. Resta infatti molto elevata la richiesta da parte delle famiglie di ambienti professionali ed idonei all’intrattenimento dei bambini. L’offerta in tal senso non è, perlomeno in moltissime zone, sufficiente a coprire la domanda, lasciando ancora ampie opportunità di inserimento ai nuovi imprenditori.

Certamente aprire una ludoteca di successo è un’impresa impegnativa, ma anche in grado di dare grandissime soddisfazioni economiche e personali. Questo a patto di saper intercettare le reali esigenze della propria clientela, offrire spazi ed attività adatte al proprio target di riferimento, offrire sempre massima professionalità e competenza dello staff presente, assicurare al business una sufficiente innovazione, nonché prevedere elementi unici e distintivi rispetto alla concorrenza.

Perché aprire una ludoteca e come farlo

Non trattandosi di un’attività di tipo educativo ma esclusivamente a scopo ludico, aprire una ludoteca non richiede requisiti particolarmente stringenti né un iter burocratico troppo intricato rispetto ad altre attività a contatto con i più piccoli. Sarà però fondamentale possedere passione, dedizione, creatività e buone doti imprenditoriali ed organizzative per avviare un’attività redditizia.

Avviare una ludoteca o un parco giochi per bambini può essere un’idea imprenditoriale di successo per diverse ragioni. Innanzitutto il mercato è in espansione ed in continua evoluzione e vi è una forte domanda da parte del mercato. Sono molte, infatti, le famiglie che non sanno a chi affidare il proprio bambino nelle ore pomeridiane o nel doposcuola oppure sono semplicemente alla ricerca di attività ricreative a loro dedicate. Il settore pubblico da anni fatica a soddisfare questa domanda, ragione per cui molte attività private sono diventate un punto di riferimento ed realtà di successo e redditizie, divenendo gradualmente sinonimo di qualità e professionalità.

Aprire una ludoteca di successo significa offrire un servizio di qualità, professionale e serio ma anche a prezzi concorrenziali. Per aprire una ludoteca non sono richiesti titoli di studio né attestati o licenze, ma sarà fondamentale possedere qualche nozione basilare tipica degli educatori per poter operare con competenza e professionalità e per saper intercettare correttamente i bisogni dei bambini e delle loro famiglie. Per acquisire le nozioni fondamentali è consigliabile frequentare appositi corsi, spesso organizzati dalle stesse Regioni.

 

Scopri le migliori offerte del settore: Franchising Ludoteche

Leggi anche: Aprire una Ludoteca in Franchising

I requisiti

Per aprire una ludoteca sarà fondamentale che le aree, i giochi e le attrezzature rispettino stringenti norme di sicurezza e che tutto sia adatto ad ospitare sia bambini più piccoli che adolescenti e ragazzi.

In base al target a cui si decide di rivolgersi, gli intrattenimenti da offrire potranno essere diversi ma in linea di massima si dovranno sempre rispettare alcuni requisiti fondamentali:

  • Locale di dimensione maggiore o uguale ad 80 mq, escluse le aree di servizio (bagni e spogliatoi) ed eventuale accettazione.
  • Il locale deve inoltre garantire una metratura sufficiente ad ogni persona presente (almeno 4 mq).
  • Le uscite di sicurezza, le porte, le finestre e gli impianti dovranno essere a norma in materia di sicurezza ed agibilità.
  • Sarà fondamentale anche che tutte le aree, compresi gli ingressi, siano adeguati per portatori di disabilità.
  • Il locale dovrà infine essere di facile accesso, preferibilmente a piano terra, e non a piani interrati.
  • Le attrezzature, i giochi ed il mobilio dovranno essere certificati e rispettare le normative vigenti per essere sicuri anche per i più piccoli.
  • Nella vostra ludoteca vi dovrete assicurare di avere pavimenti antiscivolo ed ignifughi.
  • Sarà fondamentale, per tutelare gli ospiti ed il personale, avere un’adeguata assicurazione contro gli infortuni e la responsabilità civile.
  • Infine i locali dovranno rispettare i requisiti igienico – sanitari ed essere messi in sicurezza anche per la prevenzione degli incendi.

L’iter burocratico

Per aprire una ludoteca si dovrà seguire il seguente iter burocratico:

  • Apertura Partita Iva
  • Iscrizione al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio
  • Dichiarazione di inizio attività presso il Comune
  • Apertura posizioni INPS ed INAIL
  • Stipula delle assicurazioni necessarie
  • Nulla osta da parte dell’Asl
  • Autorizzazione ad esporre l’insegna
  • Eventuale pagamento dei diritti SIAE nel caso di diffusione di musica ed immagini nella ludoteca

La maggior parte delle iscrizioni, comunicazioni ed adempimenti iniziali sono espletabili assieme, mediante la Comunicazione Unica, da inviare tramite PEC, telematicamente, alla Camera di Commercio allegando tutti i necessari documenti.

I costi e l’investimento

Per stimare con accuratezza i costi e l’investimento necessari ad aprire una ludoteca sarà indispensabile un’attenta analisi finanziaria. Oltre alla redazione del business plan, su cui si fonderà tutta la pianificazione del business, andrà incluso un prospetto ed un’analisi economico – finanziaria completa di elementi di costo, stima degli investimenti, fonti di finanziamento, ammortamenti eventuali, potenziali guadagni, e così via.

I costi da affrontare varieranno infatti sensibilmente in base al format scelto, alla gamma ed ampiezza di servizi, al numero di personale impiegato, nonché ovviamente alla metratura ed all’allestimento del locale. Se ad esempio si ha un locale di proprietà i costi saranno facilmente contenibili, mentre nel caso in cui sia necessario affittare un locale, o ristrutturare in maniera importante una location di proprietà mal messa o non idonea, i costi lieviteranno sensibilmente.

A titolo esemplificativo, per aprire una ludoteca di successo sarà necessario investire un minimo di 20.000 – 25.000 euro, tenendo conto che non meno di 10.000 euro saranno spesi per le attrezzature ed i vari giochi. Un investimento più realistico si attesta tuttavia su una media di 40.000 – 50.000 euro, soprattutto se si vuole aprire una ludoteca in aree strategiche, allestendo il locale in maniera accattivante ed assumendo 1 o 2 risorse umane aggiuntive.

Se si possiede già un locale idoneo ed a norma, per aprire una ludoteca di piccole dimensioni, con giochi ed attrezzature basilari, si dovrà spendere comunque un minimo di 10.000 euro per l’allestimento del locale, l’acquisto dei giochi e gli adempimenti burocratici di avvio, senza contare tutti i costi di natura gestionale.

L’investimento iniziale necessario potrà poi lievitare anche di molto in base alla metratura del locale, ai giochi ed intrattenimenti scelti e ad eventuali adeguamenti di locali e impianti per renderli a norma, e così via.

 

Approfondisci leggendo: Costi per Aprire una Ludoteca

Il franchising e qualche idea di successo

Riuscire ad aprire una ludoteca di successo non sempre è facile, soprattutto per chi non ha esperienze pregresse nel settore oppure è alla prima esperienza imprenditoriale. Inoltre, altrettanto difficile sarà riuscire a creare una “brand reputation” di affidabilità, sicurezza e professionalità nel breve periodo, nonché offrire qualcosa di diverso rispetto all’eventuale concorrenza presente.

Idee di successo spesso vengono dal mondo del franchising, grazie all’esperienza consolidata nel settore di aziende che sono spesso leader nel mercato. Un’interessante idea dal mondo del franchising per aprire una ludoteca originale è quella di creare un angolo caffetteria per i genitori dei bambini più piccoli, oppure ancora quella di includere servizi aggiuntivi come dopo scuola e ripetizioni, baby parking ad ore, baby sitting individuale, supporti psicologici e pedagogici per i bambini e le loro famiglie, corsi educativi e formativi per i neo genitori, corsi di lingue straniere, corsi di informatica, laboratori artistici e creativi, pet therapy, supporti per bambini con particolari necessità o deficit, ed ancora corsi e lezioni tenute da docenti e tutor esterni qualificati.

Per coloro che hanno timore di intraprendere questa avventura da soli, dunque, il franchising risulta un’occasione vantaggiosa e con diverse proposte, anche originali.

Aprire una ludoteca in franchising permette di usufruire di un format tutto incluso compreso di formazione e trasferimento del know-how, supporto per gli adempimenti burocratici, supporto per ricerca e valutazione della location, un’affiancamento costante e professionale, supporto completo sia per l’avvio che la gestione dell’attività, la fornitura di tutto il necessario (arredi, software, insegne, materiale brandizzato e promozionale, hardware, attrezzature, giochi, ecc.), supporto per assunzione e formazione del personale, marketing centralizzato, iniziative di fidelizzazione, organizzazione di eventi ed attività ludiche, riduzione del rischio imprenditoriale, sfruttamento delle economie di scala, agevolazioni finanziarie riservate, massimizzazione delle potenzialità di successo e guadagno, nonché progettazione ed allestimento di una ludoteca accattivante e sfruttamento di un marchio noto e già consolidato, con una posizione di leadership acquisita.

Aprire una ludoteca in franchising richiede mediamente un investimento chiavi in mano che va dai 15.000 ai 35.000 euro.

 

Scopri le migliori offerte del settore: Franchising Ludoteche

 

Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type