Aprire una Pasticceria in Franchising

Aprire una Pasticceria in Franchising

Le pasticcerie sono luoghi che ancora ad oggi emanano un fascino intramontabile. Aprire una pasticceria potrebbe essere un’idea imprenditoriale interessante, ma per avere successo sarà fondamentale saper interpretare i trend odierni e le reali esigenze dei consumatori moderni.

Che l’attività dei propri sogni sia una pasticceria tradizionale italiana, una bakery americana, una caffetteria inglese specializzata in piccoli pasticcini e biscotti al burro, una pasticceria specializzata in cupcake o in donuts, in cioccolata oppure ancora in creazioni dolciarie elaborate per eventi, o ancora che sia un locale moderno e polifunzionale dedicato a dolci, gelati artigianali e prodotti da forno sempre fragranti, per avviare un’attività di successo sarà obbligatoriamente necessario puntare prima di tutto su qualità, artigianalità, originalità del format e dei prodotti, professionalità e competenza dello staff, oltre ad ambienti gradevoli e funzionali ed alla digitalizzazione ed innovazione tecnologica (quanto mai importante nell’era del delivery e del web).

Tutte le migliori proposte per aprire la tua Pasticceria in Franchising, le trovi QUI.

La recente pandemia da Coronavirus Covid-19, che ha colpito nel 2020 in maniera importante anche l’Italia, ha fatto fare un balzo importante in avanti a tutto il settore riguardante il delivery in ambito ristorativo, ma anche per quanto riguarda la digitalizzazione e l’innovazione tecnologica in ogni ambito imprenditoriale e commerciale. Per chi desidera aprire una pasticceria di successo oggi, dunque, sarà fondamentale saper offrire sistemi di food delivery, consegne a domicilio e take away funzionali ed efficienti, nonché utilizzare tutti gli strumenti digitali e le tecnologie web a disposizione per migliorare ed ottimizzare la gestione, l’organizzazione, il servizio al cliente, il marketing e la comunicazione, e così via.

I Vantaggi del Franchising

Aprire in autonomia una pasticceria in grado di soddisfare le odierne esigenze del mercato e dei consumatori, ed in grado di avere successo non è semplice. Oltre alle difficoltà inerenti alle competenze e conoscenze necessarie sia in ambito imprenditoriale che di pasticceria, al reperimento dei giusti macchinari produttivi e per la conservazione, al reperimento delle materie prime, dei software e degli arredi, nonché alla creazione di un format dinamico ed originale, aprire una pasticceria in autonomia risulta anche davvero dispendioso.

Un investimento minimo per aprire una pasticceria in modo autonomo parte infatti da 100.000 euro, considerando tutte le spese minime necessarie all’avvio ed alla gestione iniziale.

Una soluzione interessante potrebbe quindi essere quella di aprire una pasticceria in franchising.

Oltre all’investimento più contenuto, che va da un minimo di 20.000 / 30.000 euro sino a oltre 90.000 euro per i format più elaborati, aprire una pasticceria in franchising garantisce diversi vantaggi, tra cui, per citarne alcuni, troviamo:

  • diminuzione del rischio d’impresa
  • trasferimento di conoscenze teoriche e pratiche, sia per la produzione che per la gestione dell’attività
  • alcune aziende in franchising propongono inoltre agli affiliati la possibilità di operare senza laboratorio e senza personale qualificato, fornendo direttamente dal laboratorio centralizzato della casa madre i preparati ed i prodotti pronti, congelati o freschi, solamente da cuocere
  • trasferimento di know-how, modalità organizzative e gestionali collaudate e semplificate
  • utilizzo di un marchio noto con una solida reputazione di affidabilità e di qualità
  • campagne di comunicazione e marketing nazionali centralizzate (social, sito web ufficiale, ecc)
  • ottenimento di un’esclusiva sia di zona che dei prodotti venduti (ricette originali della casa madre, gamma di prodotti a seconda dei trend di mercato)
  • studi ed analisi iniziali di fattibilità, costi, business plan, analisi geomarketing e scelta migliore location
  • allestimento “chiavi in mano” della pasticceria secondo l’immagine riconoscibile di tutta la rete franchising
  • possibilità di avvio anche per i neofiti del settore o per chi è alla prima esperienza imprenditoriale
  • formazione, aggiornamenti, assistenza, consulenza, affiancamento e monitoraggio costanti, per tutta la durata della collaborazione
  • fornitura a condizioni vantaggiose, anche attraverso il leasing o il comodato d’uso gratuito, di tutto il necessario: macchinari ed attrezzature, materie prime, divise, i migliori software sul mercato, materiale promozionale, arredi, insegne, cassa e banconi, espositori, packaging, ecc.
  • supporto per il rispetto di tutte le attuali normative anti Covid-19 (distanziamento, igiene e sanificazione, fornitura di DPI, ecc)
  • creazione del sistema di delivery, con rider proprio oppure convenzionandosi ad attività terze
  • possibilità di scegliere tra diversi format (corner, solo take away e delivery, servizio ai tavoli, ecc) e diverse gamme di prodotti (pasticceria specializzata oppure con prodotti complementari come gelato, caffetteria e piccola ristorazione, ecc)

Scopri QUI tutte le migliori proposte in Franchising per aprire la tua Bakery.

Apri una Pasticceria in Franchising, scopri QUI le migliori offerte di affiliazione.

Iter, Requisiti e Costi

Per aprire una pasticceria in franchising è necessario adempiere al seguente iter burocratico, con il supporto e la consulenza della casa madre:

  • Apertura Partita Iva e scelta regime fiscale
  • Iscrizione al Registro delle Imprese (Camera di Commercio)
  • Comunicazione di Inizio Attività al Comune, almeno 30 giorni prima dell’avvio
  • Apertura posizioni INPS ed INAIL
  • Ottenimento nulla osta sanitario Asl
  • Adeguamento locali, cucina ed impianti, compresa la canna fumaria
  • Ottenimento attestati SAB ed HACCP
  • Ottenimento del permesso per affiggere l’insegna

A fronte dei servizi e dei vantaggi offerti all’affiliato, la casa madre richiede generalmente il rispetto di standard e parametri ben precisi in merito alla dimensione del locale, al posizionamento, al bacino di utenza minimo e ad eventuali requisiti personali e di budget. I requisiti ed i parametri variano in base alla rete franchising scelta e vengono esplicitamente indicati in fase iniziale. Diverse saranno le condizioni richieste per aprire un corner di pasticceria in un’attività già avviata, una pasticceria di solo asporto, oppure ancora per un locale polifunzionale operativo a tutte le ore della giornata e con servizio al tavolo.

Riguardo all’investimento, per aprire una pasticceria in franchising viene richiesta un somma media che si attesta sui 50.000 euro, con un locale di dimensioni medie, ampia gamma di prodotti di pasticceria e forno, consumazioni in loco ed un format “chiavi in mano”. Gli investimenti variano in base alla tipologia di format, alla dimensione del locale, all’ampiezza della gamma di prodotti e servizi offerti, alla notorietà del marchio ed alla tipologia di supporto offerto dalla casa madre.

Importanti agevolazioni economiche possono essere offerte quando si apre una pasticceria in franchising, come ad esempio il leasing o il comodato d’uso gratuito di macchinari, arredi o software, ed ancora dilazioni di pagamento o supporto per la richiesta di finanziamenti o per l’accesso a bandi pubblici.

Apri la tua pasticceria. Tutti i migliori Franchising a cui affiliarti sono QUI.

Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type