Aprire una Polleria allo Spiedo

Aprire una Polleria allo Spiedo

In questa guida vediamo come aprire una polleria allo spiedo e cosa serve per avere successo, partendo da zero.

 

Scopri le migliori offerte del settore: Franchising Rosticcerie

Leggi anche: Aprire un Take Away

SETTORE E TENDENZE

Il pollo, preparato in tutte le sue forme, è oggi un piatto amatissimo da un target eterogeneo e vasto di consumatori, di tutte le età e di ogni etnia.

Secondo i dati ufficiali si stima che gli italiani consumino in media dai 18 ai 20 kg di pollo annualmente, un dato importante se pur inferiore se confrontato con le stime europee o americane. 9 su 10 italiani consumano pollo abitualmente, ed i trend sono in costante crescita in questi ultimi anni.

Complici di questa tendenza positiva sono le nuove abitudini di consumo, le proprietà della carne di pollo che risulta più leggera rispetto ad altre proteine animali, nonché il suo importante apporto proteico.

Nel mercato attuale tuttavia i consumatori risultano sempre più attenti alle tematiche ambientali ed alla sostenibilità. Nelle scelte dei consumatori, dunque, un sempre maggiore peso risulta averlo la qualità della carne, la sostenibilità dei processi produttivi, la selezione di produttori locali, nonché il benessere degli animali e la salubrità degli allevamenti.

A queste tendenze si uniscono poi i dati in crescita del comparto relativo alla ristorazione rapida e da asporto. In questo contesto un business sempre più amato e di successo risulta esserlo la polleria allo spiedo, specializzata in pollo allo spiedo ma anche arrosto, alla griglia ed in prodotti complementari di rosticceria, friggitoria e pasticceria, con particolare attenzione ai servizi di asporto e consegna a domicilio.

COSA SERVE

Per aprire una polleria allo spiedo serviranno competenze e capacità sia a livello imprenditoriale che di tipo tecnico e pratico per la preparazione ottimale dei piatti e la definizione di un menù che risponda alle nuove tendenze ed alle richieste / esigenze dei consumatori. Se pur sia possibile sempre assumere personale o trovare soci che abbiano competenze complementari alle proprie, sarà comunque consigliabile possedere, almeno inizialmente, tutte le nozioni di base necessarie personalmente, così da ridurre i costi necessari e semplificare la gestione del business.

Aprire una polleria allo spiedo richiederà prima di tutto la definizione del format da adottare. Differenti saranno infatti le scelte più strategiche se si apre ad esempio una polleria allo spiedo con solo laboratorio di produzione, specializzata in delivery e take away, oppure una polleria allo spiedo e rosticceria con locale per le consumazioni sul posto.

Le differenze riguardano ad esempio la migliore localizzazione ed il locale necessario. Nel primo caso basterà un laboratorio con cucina posizionato strategicamente per coprire il territorio di proprio interesse, mentre nel secondo sarà necessaria oltre alla cucina anche una sala aggiuntiva di almeno 50 mq con bancone, cassa e sedute, ed un posizionamento strategico in luoghi di passaggio e con buona visibilità.

Un elemento chiave per aprire una polleria allo spiedo di successo sarà la capacità di promuovere il business con campagne comunicative e di marketing mirate ed efficaci. Altrettanto importanti saranno tuttavia la digitalizzazione del business, una forte presenza online, servivi di delivery e take away efficienti. Per avere successo nel settore sarà inoltre indispensabile selezionare materie prime di elevata qualità e fornitori locali, preferibilmente biologici, puntando su elementi quali sostenibilità e benessere animale.

 

Prendi spunto dai leader nel settore: Franchising Rosticcerie

ITER E REQUISITI

Aprire una polleria allo spiedo richiede un iter burocratico di base:

  • apertura Partita Iva
  • iscrizione al Registro delle Imprese
  • comunicazione di Inizio Attività al Comune
  • apertura posizioni INPS ed INAIL
  • attestati SAB ed HACCP
  • nulla osta ASL e messa a norma di locali – impianti
  • eventuale richiesta del permesso per vendita – somministrazione di alcolici all’Agenzia delle Dogane

I requisiti necessari possono variare in base alla modalità di somministrazione ed al format scelto. Differenti possono infatti essere gli adempimenti necessari per aprire una polleria allo spiedo che offre solo asporto e consegna a domicilio con pochi prodotti selezionati rispetto ad una polleria con un menù vario e con locale e sedute per la consumazione in loco.

A seconda della natura del business, alle sue specifiche ed alla localizzazione, possono in generale essere necessari requisiti differenti. Si consiglia dunque sempre di farsi seguire in tutto da un commercialista.

COSTI NECESSARI

I costi necessari per aprire una polleria allo spiedo variano in base alle caratteristiche e specifiche del business. Per fare una stima accurata sarà dunque indispensabile effettuare le dovute analisi preliminari ed una pianificazione minuziosa, compresa di prospetti economici e finanziari.

A titolo esemplificativo, per aprire una polleria allo spiedo con un format essenziale, sarà necessario un investimento minimo a partire da circa 50.000 – 60.000 euro.

AFFILIAZIONE IN FRANCHISING

Ad oggi sono disponibili sul mercato diverse proposte di affiliazione che permettono di unirsi ad un network consolidato e di successo ed aprire una polleria allo spiedo in franchising.

Aprire una polleria allo spiedo in franchising garantisce notevoli semplificazioni, agevolazioni, vantaggi competitivi ed un importante risparmio economico. Gli investimenti minimi partono infatti da appena 15.000 euro.

 

Scopri le migliori offerte del settore: Franchising Rosticcerie

Leggi anche: Aprire un Take Away

 

Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type