Aprire una sala scommesse in franchising

Aprire una sala scommesse in franchising

Requisiti, costi, iter, come fare e se conviene aprire un centro scommesse in franchising.

 

Investimento minimo richiesto: € 3.000 / 4.000
Investimento medio richiesto: € 10.000 / 15.000

 

Situazione del settore:

I centri scommesse e le sale da gioco sono sempre più diffuse e presenti in tutte le città italiane. Il gioco d’azzardo si è guadagnato negli anni la fama di essere un modo legale e sicuro per tentare la fortuna scommettendo su eventi sportivi ed ippici, giocando alle slot machines ed alle videolottery o giocando online, tramite scommesse o casinò virtuali. L’immagine delle sale da gioco come attività “losche” si è nel tempo sempre più dissolta, anche grazie ai moderni format dei centri scommesse (proposti soprattutto dal mondo del franchising), veri e propri punti polifunzionali (o corner in attività già esistenti e compatibili) in cui giocare, scommettere, fare una pausa caffè all’angolo bar o ancora sfruttare i vari servizi offerti in ambiti eterogenei (pagamenti, ricariche, perfino servizi postali, ecc). Se pur vi sia sempre la necessità di restare aggiornati in materia di normative, leggi e limitazioni sulla tipologia di giochi e scommesse che è possibile proporre in Italia, l’attività risulta avere un elevatissimo potenziale. I potenziali clienti sono infatti davvero numerosi ed eterogenei, dagli appassionati sportivi a chi, più o meno assiduamente, vuole tentare la fortuna e guadagnare. Sicuramente le questioni morali in ambito di dipendenza da gioco d’azzardo possono frenare molti dall’entrare in questo settore, ma per gli appassionati che credono nel business aprire una sala scommesse, un corner o un casinò online virtuale risulta un’occasione imprenditoriale dalle incredibili prospettive di guadagno. All’ingresso tuttavia vi sono diverse barriere, ragion per cui di contro il vantaggio è che la concorrenza nel settore non è mai davvero troppa, soprattutto per quanto riguarda l’ottenimento delle concessioni e delle licenze da parte dei distributori ufficiali di giochi nel settore del betting. Aprire una sala scommesse in franchising può essere un’attività molto remunerativa, e se si sceglie la giusta rete in franchising si evitano inoltre tutte le difficoltà derivanti dall’avvio del centro in proprio (licenze, adempimenti burocratici, concessioni, accordi con i concessionari..), con importante risparmio di tempo, denaro e con un abbassamento consistente del rischio d’impresa.

 

I Pro / Vantaggi del Franchising

  • Utilizzo di un marchio conosciuto, con un’immagine / brand reputation seria e professionale di affidabilità
  • Trasferimento del know how, delle esperienze e delle modalità organizzative / gestionali consolidate e collaudate
  • Formazione iniziale e corsi di aggiornamento costanti, a 360° in ogni ambito dell’attività e della gestione ottimale della stessa
  • Esclusività territoriale
  • Assistenza, affiancamento e consulenza complete e continuative, per ogni aspetto sia pre che post apertura del centro scommesse
  • Assistenza nella scelta della location più strategica, con analisi del territorio e dell’utenza locale, della concorrenza, ecc.
  • Progettazione ed allestimento del locale “chiavi in mano”
  • Fornitura ed installazione di arredi, hardware, software, giochi e slot, attrezzature, materiale comunicativo, insegne e vetrofanie, ecc.
  • Assistenza per gli adempimenti burocratici, le autorizzazioni e l’ottenimento della Concessione ADM (in alternativa sfruttamento della licenza già ottenuta dalla casa madre)
  • Supporto per promozione e campagne marketing a livello nazionale (sia online che offline)
  • Investimento iniziale ridotto ed alta redditività
  • Fornitura dei giochi dai migliori fornitori e concessionari sul mercato
  • Accesso al potere commerciale della rete, nonché alle agevolazioni / convenzioni / accordi maturati dalla casa madre che permetteranno un notevole risparmio sui costi di avvio e gestione
  • Costante aggiornamento del format e della proposta di giochi / scommesse / servizi per restare in linea con i trend di mercato e rispondere sempre alle mutevoli esigenze del proprio target, anche a livello locale
  • Possibilità di ampliare l’offerta del proprio centro con diversi giochi, area bar, slot, scommesse, servizi, ecc.
  • Possibilità di integrare al corner o centro scommesse fisico anche il canale web / online con giochi, betting e scommesse virtuali

I Contro / Svantaggi del Franchising

  • Fee d’ingresso alla rete franchising
  • Eventuali Royalty sul fatturato (in forma fissa o percentuale)
  • Eventuali altri canoni periodici (non tutti le richiedono) per utilizzo software, licenze, macchinari, attrezzature, per marketing e comunicazione, ecc.
  • La possibilità di offrire il servizio di scommesse al banco è vincolata dall’ottenimento della licenza ADM attraverso un bando
  • Vi è una minore libertà decisionale / gestionale / di personalizzazione dell’attività
  • Si è vincolati da un contratto (di affiliazione commerciale) che stabilisce i reciproci obblighi, limitazioni nonché gli standard da rispettare per l’affiliato

Visiona i marchi del settore sale scommesse in franchising cliccando qui.

Cosa Serve

Locale

  • Mq minimi del locale: 10 mq per un corner (in attività preesistente), 50 mq per un centro scommesse completo
  • Mq locale medio: 70 – 100 mq
  • Servizi igenici: sia ad uso del personale che dei clienti.

 

Geolocalizzazione

  • Bacino di utenza necessario: a seconda del tipo di servizi e del marchio scelto.
  • Location: zone con buona visibilità ed alto afflusso pedonale o veicolare, zone centrali o in quartieri densamente abitati, locale su strada con ampio parcheggio, zone con alta concentrazione di possibili clienti (appassionati di sport, di eventi ippici, ecc.)

 

Skills e requisiti personali:

  • Abilitazioni e Licenze: Per aprire un centro scommesse è necessario ottenere la concessione, richiedendola all’AAMS e partecipando all’apposito bando con esito positivo.
  • Esperienza pregressa: Non richiesta. Tutte le conoscenze/competenze sia teoriche che pratiche vengono fornite dalla casa madre.
  • Capacità e altre attitudini: buone capacità relazionali e predisposizione a lavorare a contatto con il pubblico, determinazione e professionalità, dedizione e passione per il settore dell’intrattenimento e dei giochi.

 

Pratiche amministrative e burocratiche

  • Licenza: Necessaria la concessione ADM (Agenzia delle Dogane e dei Monopoli) per le scommesse da banco e la licenza di pubblica sicurezza emessa dalla Questura.
  • DIA (dichiarazione avvio attività al Comune, entro 30 gg prima l’apertura): sì
  • Apertura Partita Iva e scelta del regime fiscale / contabile, nonché della forma societaria
  • Iscrizione al Registro delle Imprese (presso la Camera di Commercio)
  • Posizioni INPS ed INAIL
  • Autorizzazione sanitaria: I locali devono essere a norma di igiene, sicurezza ed agibilità (dopo il 2020 andrà posta particolare attenzione in materia sanitaria e di igiene. Può essere richiesta la sanificazione professionale di ambienti e superfici ad intervalli di orario o dopo ogni cliente, una distanza minima da rispettare tra i clienti e particolari accortezze in merito all’utilizzo di DPI e mascherine)
  • Altre autorizzazioni: autorizzazione ad esporre l’insegna, bisogna inoltre ottenere le convenzioni con i concessionari di giochi, slot, ecc. (solitamente è la casa madre ad occuparsene), pagamento dei diritti SIAE per diffondere video / immagini nel locale.

Si consiglia sempre di informarsi presso lo SUAP locale in merito alle normative vigenti aggiornate, nonché di farsi seguire da un commercialista specializzato nel settore. Nel caso si decida di aprire una sala scommesse in franchising sarà la casa madre a fornire tutto il supporto legale e commerciale necessario.

 

Per visionare tutti i marchi del settore centri scommesse clicca qui.

Torna alla sezione principale con Tutte le idee per avviare un business.

Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type