Cambiare Lavoro

Cambiare Lavoro

Il mondo del lavoro in Italia, si sa, non è uno dei più dinamici e variegati. Se poi a questo si aggiungono la precarietà, l’assenza di prospettive di miglioramento, o anche la semplice incapacità personale di giudicare sé stessi e le proprie competenze, oltre che predisposizioni e passioni personali, non stupisce che siano in molti a trovarsi in un posto lavorativo insoddisfacente o addirittura frustrante e dannoso per la propria serenità psico-fisica, oltre che economica.

Visita la nostra Home Page (QUI) e scopri le tante proposte franchising con cui potrai cambiare lavoro, diventando il capo di te stesso!

Leggi anche le nostre guida imprenditoriali complete nella sezione Aprire Attività, clicca QUI.

Sono quindi in moltissimi in Italia, giovanissimi e meno giovani, coloro che desiderano di cambiare lavoro, e magari anche vita, ma poi a farlo sono effettivamente solo una piccola percentuale. Questo perché paure e dubbi come la difficoltà di trovare un nuovo lavoro, di non essere all’altezza, o di non ottenere un miglioramento effettivo contro la fatica fatta, insieme a molte altre incertezze, bloccano coloro che desiderano dare una svolta alla propria vita lavorativa.

Sia che un lavoro lo si abbia già, ma che sia insoddisfacente per i propri obbiettivi professionali e di business, sia per tutti coloro che un lavoro non ce l’hanno ancora, per gli avventurieri pronti a mollare tutto ed a cambiare vita radicalmente, o semplicemente per chi, con critica costruttiva, decide che è il momento di cambiare e di lasciare quel lavoro che non rispecchia le proprie aspirazioni, passioni, competenze o obbiettivi personali ed economici, cambiare lavoro è possibile, con qualche accorgimento e tanta pianificazione.

Vediamo insieme come cambiare lavoro con successo e trovare la strada lavorativa più gratificante ed appagante, nonché qualche esempio per chi un lavoro se lo vuole inventare, o per chi desidera avviare una nuova realtà imprenditoriale e di business autonoma, lavorando per sé stessi.

Come cambiare lavoro

Cambiare lavoro con successo, apportando un vero miglioramento a livello finanziario e personale è complicato, ma alla portata di tutti coloro che sono convinti davvero di voler cambiare vita, e disposti ad investire passione, tempo ed energie nella ricerca o nella costruzione di una nuova carriera lavorativa.

Cambiare lavoro richiede prima di tutto una più possibile oggettiva analisi di sé stessi. Proprio come avviene per l’avvio di un’attività imprenditoriale, infatti, anche quello di cambiare lavoro è un investimento, ma incentrato sulla propria persona.

Per cambiare lavoro è dunque fondamentale conoscere sé stessi, i propri pregi, i punti di forza e di debolezza, le modalità e situazioni in cui si dà il proprio massimo nell’ambiente lavorativo, nonché le proprie aspirazioni, passioni, obbiettivi, sia di vita che economici e lavorativi.

Per trovare il lavoro giusto, o per pianificare l’avvio di un’attività lavorativa autonoma, bisogna quindi prima di tutto svolgere un’analisi ed uno studio oggettivo e realistico di sé, e delle proprie competenze sia lavorative che trasversali. Anche capire che tipo di lavoro e di modalità di lavoro si addice di più alla propria persona sarà fondamentale (lavoro di ufficio, a contatto con la clientela, lavoro lontano da casa, in Italia, all’Estero, lavoro da casa, lavoro autonomo per sé stessi, e così via).

Facendo ciò sarà possibile, in base alle proprie aspirazioni, passioni, interessi, capacità nonché obbiettivi di vita, lavoro ed economiche, stabilire quali siano i lavori, subordinati o autonomi, più adatti per cambiare lavoro con successo e soprattutto in modo gratificante.

Una volta individuato il mestiere dei propri sogni, il settore in cui si vuole operare, il tipo di attività che si è interessati a volgere, nonché le modalità con cui si intende cambiare lavoro, sarà importante colmare eventuali carenze e rafforzare i propri pregi e capacità già esistenti.

Per fare ciò sarà di fondamentale importante formarsi ed aggiornarsi per il proprio nuovo lavoro ideale, svolgendo corsi di formazione ed aggiornamento, master, tornando a studiare, frequentando corsi professionali o formativi, effettuando ricerche di mercato, svolgendo attività di tirocinio ed affiancamento presso realtà similari a quelle di proprio interesse.

Infine, per cambiare lavoro, e vita, per davvero, una volta individuato il lavoro ed accertatisi di avere le giuste competenze, si dovrà imparare a “vendere sé stessi”. Una delle maggiori lacune, infatti, che bloccano dal trovare un nuovo lavoro, o un lavoro adeguato alle proprie passioni e competenze, è quella del personal branding. Il personal branding è un insieme di attività che permettono di porsi nella giusta maniera verso il mondo lavorativo e del business. Proprio come avviene per la promozione di una nuova azienda, per la pubblicizzazione di un marchio commerciale o per la vendita di un prodotto o servizio, anche il personal branding permette di proporre la propria persona nella maniera più accattivante, se pur sempre veritiera, verso il mondo del lavoro e del business.

In base al lavoro che si deciderà di svolgere, al settore, alla mansione per cui ci si candida, nonché alla tipologia di lavoro, autonomo o subordinato, vi saranno diversi canali tramite cui effettuare la ricerca, partendo dai più moderni social network per il lavoro, passando per il classico curriculum e per la costituzione di un network, ovvero una rete, di conoscenze e contatti.

Come crearsi un lavoro da zero

Per tutti coloro ai quali cambiare semplicemente lavoro non basta ma desiderano dare una vera e propria svolta alla propria vita, vi è la possibilità di cambiare lavoro creandolo da sé, ovvero avviando un business autonomo e diventando il capo di sé stessi.

Le idee e le possibilità sono tante e la più adatta sarà determinata solamente dalle proprie aspirazioni e capacità personali, nonché economiche.

Se ad esempio si possiede esperienza, contatti e conoscenze approfondite del settore in cui si vuole operare autonomamente, ed in più si possiede un budget da investire, si può pensare ad avviare un’attività imprenditoriale.

Per coloro che hanno un budget di investimento più ridotto, e lacune o assenza di esperienza nel settore in cui si vuole cambiare lavoro ed avviare l’attività imprenditoriale, una buona soluzione è quella di aprire un’attività in franchising, sfruttando il know-how, la formazione, l’affiancamento e la notorietà di una realtà già consolidata e di successo.

Infine, per coloro che non hanno a disposizione grossi capitali, ma tanta passione e conoscenza del settore di riferimento, vi sono tante idee per lavorare in autonomia, da freelacer, o online, anche da casa propria, dando vita ad una piccola impresa, da espandere solo una volta che si vedranno i primi utili.

Approfondisci con i nostri articoli:

Inventarsi un lavoro in proprio

Mettersi in proprio ed inventarsi un lavoro

Idee imprenditoriali e di business

Idee franchising di successo per il 2019 / 2020

Aprire un franchising e crearsi un lavoro

Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type