Aprire un’attività

Se desiderate mettervi in proprio sarete felici di sapere che con un budget iniziale adeguato, un’attenta pianificazione e gestione si può avviare un’attività o un negozio di successo con un iter molto semplificato rispetto a qualche anno fa.
Vediamo insieme quali sono i requisiti, l’iter burocratico ed i costi da sostenere quando si decide di avviare la propria attività commerciale. Per visionare le guide e tutte le idee scorri sotto.
Se invece vuoi trovare il franchising più idoneo vai all’home di Infofranchising e inizia la ricerca.
Leggi anche: Aprire una nuova attività – IDEE.

I requisiti

I requisiti richiesti per legge sono:
• aver compiuto la maggiore età
• non avere precedenti dichiarazioni di fallimento
• essere residenti in Italia
• non aver riportato condanne penali o restrizioni normative
Ulteriori requisiti vengono richiesti per particolari tipologie di attività. In questi casi sono necessarie licenze, attestati, corsi abilitativi e requisiti specifici per il settore in cui si opera. Inoltre in alcuni casi le normative cambiano a livello regionale, è sempre bene quindi informarsi presso lo sportello SUAP del proprio comune per conoscere tutti i requisiti da rispettare.
La licenza, invece, non è più necessaria per la quasi totalità delle attività tranne in alcuni casi specifici.
Ulteriori requisiti vengono infine richiesti per i locali che devono avere la giusta destinazione e rispettare tutte le normative urbanistiche, sanitarie, sulla sicurezza, ecc.

Leggi l’approfondimento: Requisiti per aprire un’attività

L’iter burocratico

L’iter burocratico generale da seguire per aprire la propria attività è il seguente:
• apertura Partita Iva
• iscrizione al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio
• regolazione posizioni INPS ed INAIL (previdenziali ed assicurativi)
• comunicazione di inizio attività presso il comune (almeno 30 giorni prima dell’avvio)

Leggi l’approfondimento: Iter per aprire un’attività

I costi

Il budget necessario per aprire un’attività o un negozio dipende da moltissimi fattori quali la tipologia di attività svolta, la dimensione dei locali, il loro posizionamento e tanti altri.
Una stima generica prevede un investimento minimo di almeno 20.000 – 30.000 euro. Questa somma è però molto approssimativa in quanto ogni attività va studiata a sé stante.

Gli elementi che generano i maggiori costi sono:
• Locali (affitto, utenze, allacciamento reti, ristrutturazioni, adeguamenti)
• Adempimenti burocratici, consulenze e licenze
• Arredamento, attrezzature, software e hardware, prime forniture
• Personale dipendente
• Pubblicità

LE GUIDE PIÙ LETTE

Speciale: vai all’elenco delle guide specifiche per aprire un’attività o un negozio in franchising


Elenco di tutte le news, gli articoli e le novità per aprire una nuova attività

Lista Articoli

Aprire un negozio di Salumeria in Franchising

Aprire un negozio di T-Shirt Personalizzate in Franchising

Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type