Celiachia Franchising Costi

Celiachia Franchising Costi

In Italia i negozi di alimenti per celiaci sono in costante aumento. Nonostante ciò, tuttavia, la domanda supera ancora l’offerta ed il mercato risulta quindi favorevole all’inserimento di nuovi imprenditori.

QUI trovi tutti i migliori Negozi per Celiaci in Franchising

Leggi anche la guida completa: Come aprire un negozio per celiaci

Una delle scelte meno rischiose, e spesso anche più economiche, per aprire un’attività nel settore celiachia risulta essere il franchising.

Aprire un negozio per celiaci in franchising presenta tuttavia, come ogni altra attività imprenditoriale, dei costi da analizzare, stimare e valutare accuratamente prima dell’avvio del business, per essere certi di poter effettivamente sostenere ogni onere, costo o imprevisto prima e durante la gestione dell’attività.

Le potenzialità del mercato

In Italia, secondo i dati ufficiali dell’AIC (Associazione Italiana Celiachia), vi sono circa 90.000 persone a cui è stata diagnosticata l’intolleranza al glutine o la celiachia. Tuttavia questi dati sembrano essere solo la punta dell’iceberg, in quanto i potenziali celiaci, secondo i più recenti studi, potrebbero essere tra i 400.000 ed i 600.000. Al pari di altri paesi sviluppati come l’Italia, con un’alimentazione ricca di carboidrati, si stima infatti che le persone affette da celiachia o di intolleranza al glutine siano circa l’1% della popolazione.

A dimostrazione di questi dati, grazie anche alla sempre maggiore accuratezza del sistema diagnostico e sanitario, nonché alla sempre maggiore attenzione all’alimentazione ed alla salute da parte dei consumatori, ogni anno si stima che vi siano circa 5.000 nuove diagnosi, e circa 2.800 bambini nati con questa intolleranza, con dati di crescita annui delle persone a cui viene diagnosticata la celiachia di circa il 10%.

È dunque facile capire come, se pur i negozi di alimenti per celiaci siano in aumento, e se pur anche supermercati di grandi dimensioni, bar e ristoranti, siano adeguando la loro proposta includendo alimenti senza glutine, la domanda è destinata ad aumentare e così anche i negozi nel settore celiachia.

Perché conviene aprire in franchising

Rispetto all’avvio in autonomia, aprire un negozio per celiaci in franchising permette di usufruire di diversi vantaggi e servizi offerti dalla casa madre, tra cui:

  • format chiavi in mano
  • fornitura completa di arredi, attrezzature, espositori, merce
  • condizioni commerciali e di fornitura vantaggiose
  • agevolazioni, dilazioni e finanziamenti, per investimento e pagamenti
  • trasferimento del know-how e delle modalità operative / gestionali
  • formazione completa e corsi di aggiornamento
  • costante supporto, assistenza e consulenza
  • affiancamento costante e monitoraggio dell’attività
  • campagne di comunicazione e marketing a livello nazionale, sia online che offline
  • utilizzo di un brand e di un’immagine noti e conosciuti, con una clientela già fidelizzata
  • riduzione del rischio d’impresa
  • riduzione dei costi di avvio e di gestione
  • fornitura di una gamma di prodotti sempre in linea con le tendenze e richieste del mercato locale, di elevata qualità e sempre certificati
  • supporto per analisi e scelta della location
  • progettazione ed allestimento del negozio
  • supporto per adempimenti burocratici, analisi di fattibilità, redazione del business plan ed analisi dei costi e dei potenziali ricavi

Quali sono i costi e le prospettive di guadagno

Se aprire un negozio per celiaci in autonomia richiede un investimento iniziale minimo di 30.000 / 40.000 euro, aprire un negozio alimentare senza glutine in franchising richiede investimenti che vanno da 5.000 euro a 50.000 euro, a seconda che il format sia minimale e preveda solo i servizi essenziali all’affiliato oppure che si tratti di un format per un vero e proprio store dedicato alla celiachia con servizi e supporto chiavi in mano da parte della casa madre.

L’investimento iniziale minimo, chiavi in mano e comprensivo dunque di tutti i principali costi necessari all’avvio ed alla gestione iniziale, per aprire un negozio per celiaci in franchising risulta attestarsi sui 20.000 euro circa.

Quando si decide di aprire un negozio per celiaci in franchising, o in generale una qualunque attività di vendita prodotti o ristorativa senza glutine in franchising, i costi principali da analizzare, sia quelli di competenza unica dell’affiliato, sia quelli riguardanti l’affiliazione in franchising alla rete, saranno i seguenti:

  • costi per adempimenti burocratici ed iscrizioni
  • costi per le consulenze professionali
  • costi di affitto ed utenze del locale (compresi eventuali fidejussioni o anticipi di più mensilità sull’affitto)
  • costi del personale
  • costi di ristrutturazione ed adeguamento del locale
  • costi di allestimento del locale e della relativa progettazione
  • costi per la fornitura di arredi, attrezzature, espositori, software ed hardware, insegna, cassa, POS, e così via
  • costi per il primo impianto merce (prima fornitura di prodotti, che sarà anche la più ingente)
  • costi per lancio inaugurale e per campagne di marketing e promozione
  • costi da corrispondere al franchisor quali fee d’ingresso nella rete, royalty, canoni periodici, contributi pubblicitari, minimi d’ordine, ecc.

I potenziali guadagni di un negozio in franchising per celiaci sono tuttavia promettenti. Per un negozio ben avviato, anche se di piccole dimensioni, i potenziali fatturati possono arrivare a circa 100.000 euro l’anno, con un interessante margine di guadagno e ricarichi sui prodotti che mediamente si attestano sul 100%.

QUI puoi vedere i migliori Franchising Senza Glutine

Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type