Come Investire 30.000 euro

Come Investire 30.000 euro

Una somma come 30.000 euro risulta essere un’ottima base per coloro che desiderano entrare nel mondo degli investimenti. Ad oggi, infatti, investire diventa sempre più importante, quasi fondamentale per tutti, anche per i piccoli e medi risparmiatori che non vogliono vedere il proprio capitale perdere di valore negli anni.

Leggi anche:Come investire 20.000 euro QUI

Visita la sezione con i Franchising che richiedono un investimento compreso tra 25.000 e 50.000 euro

Investire 30.000 euro è sicuramente un buon modo per difendersi dall’inflazione generando qualche guadagno extra con i propri risparmi. Il modo migliore per investire 30.000 euro, considerando che si tratta di una cifra abbastanza importante se pur non ingente, è quella di differenziare il più possibile le modalità di investimento, scegliendo sì soluzioni a basso rischio ma anche qualche soluzione a rischio moderato o elevato, per fare in modo di trarne percentuali di interesse soddisfacenti.

Come investire 30.000 euro – Per Non Sbagliare

Non esiste una soluzione univoca per tutti, un modo che sia più corretto di un altro per investire 30.000 euro, tuttavia la differenziazione permette di ridurre il rischio globale sulla somma totale investita, generando al contempo tassi di interesse, e di conseguenza guadagni attesi, più elevati rispetto alla scelta di un’unica modalità con la quale investire l’intero capitale.

Per chi è un neofita nel mondo degli investimenti e non ne conosce ancora bene il funzionamento, ed in generale per tutti coloro che si sentono confusi su quale sia la migliore modalità di investimento, abbiamo alcuni consigli basilari che possono rivelarsi utili nella valutazione e scelta delle modalità con cui investire 30.000 euro.

La propensione al rischio. Prima di scegliere quale sia il miglior modo per investire 30.000 euro bisogna innanzitutto capire il profilo dell’investitore. Analizzare la propria propensione al rischio (ovvero a quali rischi si è disposti a sottoporre il proprio capitale) permetterà di effettuare una prima scrematura, eliminando dalla lista modalità di investimento che prevedono un’elevata instabilità ed insicurezza.

La durata dell’investimento. Le differenti modalità ed i differenti strumenti di investimento presentano anche tempistiche differenti nella maturazione degli interessi, nella riscossione degli stessi, nonché (soprattutto per investimento a rischio ridotto) possono presentare alcuni vincoli temporali riguardanti il recupero della liquidità investita in origine.

La redditività dell’investimento. Altro elemento da considerare prima di decidere come investire 30.000 euro è la redditività attesa dal proprio investimento. Se si necessita di una redditività ridotta, a lungo / medio periodo, si potranno scegliere modalità di investimento più sicure e garantite dallo stato, diversamente, per tassi di interesse maggiori ed investimenti a breve / medio termine, sarà necessario orientarsi verso investimenti più rischiosi.

La differenziazione. Come abbiamo detto prima, differenziare il proprio investimento scegliendo soluzioni dai rischi e dalle redditività variabili, permette di spalmare il rischio, avendo la possibilità dunque di investire parte del capitale anche in soluzioni più rischiose, con tassi di interesse maggiori.

La regola di base, quasi sempre veritiera, è che un investimento è tanto più redditizio quanto è rischioso. Questo significa che mediamente un investimento molto sicuro presenta tassi di interesse e guadagno esigui, prevedendo inoltre in genere il vincolo della somma investita per periodi medio / lunghi. Al contrario, un investimento più rischioso (si pensi ai titoli ed alle azioni private) presenta tassi di interesse maggiori e la possibilità di riscuotere i propri guadagni in tempi più ridotti.

Infine, a giocare un ruolo chiave sono anche le proprie conoscenze e competenze personali. Di fatti, alcune modalità di investimento (specialmente quelle ad elevato rischio e redditività conseguente) richiedono capacità e conoscenze importanti e solide nel mondo finanziario e degli investimenti. Prima di scegliere con quale modalità investire 30.000 euro, dunque, sarà bene capire le caratteristiche della modalità e dello strumento di investimento utilizzato e, laddove vi fossero incertezze sulle proprie capacità di gestione, sarà consigliabile affidarsi ad un consulente finanziario esperto ed affidabile che gestisca per voi l’investimento e vi consigli al meglio.

Come investire 30.000 euro – Le Idee

Di seguito elenchiamo alcune delle più comuni modalità di investimento, nonché qualche idea più originale, per tutti coloro che si stanno chiedendo come investire 30.000 euro.

Accanto ad ogni idea proposta troverete inoltre anche il grado di rischio e la redditività attesa.

  • Conti Deposito – Investimento Sicuro – Rendimento Basso
  • Obbligazioni – Investimento a Ridotto Rischio – Rendimento Medio (redditività e rischio dipendono dalla tipologia di obbligazione, ne esistono di fatti di statali ma anche di private / aziendali)
  • Titoli di Stato – Investimento Sicuro – Rendimento Medio / Basso
  • Buoni Postali – Investimento Sicuro – Rendimento Basso
  • Fondi di Investimento – Investimento a Ridotto Rischio – Rendimento Medio (anche in questo caso esistono moltissime tipologie differenti di fondi di investimento, da quelli pensionistici sino a quelli obbligazionari. Redditività e rischio dipendono dalla tipologia di fondo. In questo caso, come in ogni altro in cui siano coinvolti istituti privati, banche o consulenti, è importante anche valutare le commissioni / tassazioni relative)
  • Azioni – Investimento a Rischio Moderato – Rendimento Potenziale Elevato
  • Trading Online – Investimento ad Alto Rischio – Rendimento Potenziale Molto Elevato (in questo caso, come per l’acquisto delle azioni, sono necessari conoscenze approfondite in ambito finanziario e spiccate capacità di valutazione dei flussi e della redditività / rischio relativo ad ogni singolo titolo)
  • Immobili – Investimento a Rischio Basso – Rendimento Potenziale Buono
  • Beni Rifugio – Investimento a Rischio Basso – Rendimento Potenziale Buono
  • Imprenditoria e Franchising – Investimento a Rischio Medio / Alto – Rendimento Medio / Alto (che si tratti di investire in start-up innovative o in aziende in crescita, di apportare solo capitale ad una società, o ancora di avviare e gestire la propria attività direttamente, che sia in formula autonoma o in franchising, questa soluzione non è solamente un’occasione di investimento ma anche di auto realizzazione ed auto impiego. Con un corretta gestione, inoltre, questa soluzione permette di investire i propri capitali in un business, capace di garantire guadagni costanti ed in crescita nel tempo)

Apri il tuo Franchising con un investimento a partire da 25.000 / 30.000 euro.

QUI trovi i migliori brand per ogni settore.

Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type