Quanto Costa Aprire un Negozio

Quanto Costa Aprire un Negozio

Se vuoi metterti in proprio aprendo un negozio, sicuramente ti sarai chiesto: quanto devo investire? Quali sono i costi? Come faccio a capire di quanto budget ho bisogno? In questa guida proveremo a rispondere in modo chiaro e veritiero ad un dubbio che affligge quasi tutti gli aspiranti imprenditori.

I migliori Negozi in Franchising

Per approfondire: Come aprire un negozio – guida completa

Aprire un negozio è forse la modalità più classica per mettersi in proprio. Aprire un negozio permette infatti all’imprenditore di godere di tutte le soddisfazioni, sia economiche che personali, portate dalla gestione di un’attività autonoma. A fronte di tali soddisfazioni, tuttavia, anche tutti gli oneri ed i rischi graveranno unicamente sull’imprenditore o sui soci, così come i costi di avvio e gestione.

Per poter stimare gli effettivi costi necessari per aprire un negozio, e per valutare l’effettiva potenzialità del progetto, sarà importante redigere con accuratezza un business plan contenente tutti i costi fissi e variabili, gli investimenti, gli ammortamenti previsti, il budget proprio apportato, il budget apportato mediante finanziamenti o prestiti, nonché ovviamente i potenziali ricavi stimati ed il tempo di rientro dall’investimento effettuato.

Come valutare ed analizzare i costi

Prima di stimare i costi necessari per aprire un negozio sarà fondamentale pianificare con cura la propria attività definendo:

  • la tipologia di attività che si vuole avviare (negozio di piccole o medie dimensioni oppure uno store super fornito)
  • la tipologia di merce che si vuole trattare (oggettistica, abbigliamento, alimentari, ecc)
  • la capacità di spesa del proprio target (alta, media, bassa) e di conseguenza le caratteristiche dei prodotti venduti (di lusso, economici, qualità media, ecc)

L’investimento iniziale necessario per aprire un negozio dipende infatti in larga parte da questi elementi: localizzazione, dimensioni del locale, stato del locale e conseguenti adeguamenti e ristrutturazioni, nonché tipologia di merce offerta.

Budget ed investimento iniziale

Per aprire un negozio, di qualunque tipologia si tratti, bisognerà disporre di un budget personale di almeno 20.000 euro. L’investimento iniziale per aprire un negozio si attesta tuttavia facilmente tra i 30.000 ed i 50.000 euro.

Considerando l’investimento iniziale da affrontare, non indifferente, è bene informarsi in merito ad agevolazioni finanziarie offerte da Regioni e Comuni nonché da Invitalia, dagli istituti di credito privati e dal’Unione Europea. Spesso i finanziamenti a fondo perduto e tasso di interesse agevolato vengono offerti per favorire l’occupazione giovanile, l’imprenditoria femminile, le attività innovative o con utilità sociale ed ambientale, nonché per favorire lo sviluppo di determinati settori.

Quali costi bisogna affrontare

Per aprire un negozio di medie dimensioni, in zona semi centrale e la cui merce offerta sia collocata in una fascia di spesa medio bassa, i principali costi da affrontare saranno i seguenti:

  • Allestimento locale, arredi ed espositori, insegna, cassa, software ed hardware: 25000 euro
  • Primi canoni di affitto, utenze, allaccio agli impianti, primo stipendio personale: 7000 euro
  • Prima fornitura merce: 10000 euro
  • Inaugurazione e marketing: 3000 euro
  • Adempimenti burocratici, consulenze: 5000 euro
  • Eventuali altri costi accessori, piccoli adeguamenti e ristrutturazioni di bassa entità per messa a norma dei locali e degli impianti: 15000 euro

Investimento iniziale stimato: 65.000 euro

Questa somma non tiene tuttavia conto della realizzazione, quanto mai necessaria nel mercato odierno, di un sito web accattivante e funzionale. Per realizzare un sito web è necessario investire dai 1.000 ai 3.000 euro. Questa somma è tuttavia più elevata se nel sito web si vorrà incorporare un sistema di e-commerce per integrare alla vendita in negozio anche la vendita online. Questa seconda opzione, inoltre, genererà, a fronte di prospettive di guadagno più elevate, maggiori costi ed investimenti necessari ad adeguare il sistema organizzativo e logistico.

Il franchising

Aprire un negozio in franchising permette di usufruire di importanti agevolazioni e vantaggi quali:

  • un format chiavi in mano, comprensivo di progettazione, allestimento e fornitura completa di software, arredi, attrezzature, insegne, ecc.
  • formazione ed aggiornamenti costanti
  • assistenza, affiancamento e supporto continuativi a 360°
  • riduzione del rischio di impresa
  • riduzione dei costi di avvio e gestione (grazie alla rete di fornitura convenzionata, ai prezzi vantaggiosi ed alle agevolazioni riservate alla rete commerciale, nonché grazie alla possibilità di leasing o comodato d’uso gratuito di elementi quali attrezzature, software o arredi)
  • utilizzo di un marchio noto e di un format collaudato e di successo
  • semplificazione e riduzione dei tempi di avvio e gestione

L’investimento richiesto per aprire un negozio in franchising chiavi in mano parte da un minimo di circa 5.000 / 10.000 euro, a seconda del format, della notorietà del marchio e della merce proposta.

Confronta tutte le proposte per Aprire un Negozio in Franchising QUI

Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type